nasa sostanza lunare rover yutu-2

Vi ricordate la famosa sostanza gelatinosa e luccicante che l’agenzia spaziale cinese annunciò di aver trovato sulla faccia nascosta della Luna? Beh, in attesa che ci siano gli output ufficiali su cosa sia, pare che alcune foto circolanti tra quelle estratte dal rover Yutu-2 abbiano già persuaso la NASA che sia un qualcosa di già conosciuto.

Infatti, il sito cinese Our Space ha pubblicato altre immagini del luccicante materiale misterioso che a detta della NASA ricorda frammenti di vetro nero rinvenuti dagli USA già nella missione Apollo 17 del 1972.

 

La NASA “smonta” la scoperta dei cinesi sul lato oscuro della Luna

Quando a fine agosto il rover Yutu-2 scorse per caso la sostanza in un cratere sul lato nascosto della Luna, gli scienziati cinesi furono subito attirati dalla stranezza: una sostanza mai vista, riflettente la luce come fosse gelatinosa. Secondo la NASA e i media fu in realtà proprio la bizzarra descrizione fatta dai cinesi ad attirare la comunità scientifica mondiale.

Quando invece sono arrivate le nuove immagini, l’ipotesi che in realtà potesse trattarsi di una sorta di vetro incastonato in un minerale scuro stava prendendo corpo già a settembre, con Dan Moriarty del Goddard Space Flight Center della Nasa convinto di poter dire che la strana sostanza, alla fine, non è nulla che già non conoscessimo.

Come dice Moriarty:la forma dei frammenti appare abbastanza simile a quella di altri materiali nella zona. Ciò ci dice che questo materiale ha una storia simile a quella dell’ambiente circostante. Penso che l’informazioni più affidabile qui sia che il materiale è relativamente scuro. Incorporata in frammenti più grandi e più scuri, sembra che la sostanza sia più luminosa, ma c’è la possibilità che la luce brilli su una superficie liscia.”