truffa email false
Delle email fittizie stanno invadendo la casella postale di numerosi utenti presentandosi a nome di Amazon e richiedendo loro di procedere con l’immediato aggiornamento dei dati relativi alla modalità di pagamento utilizzata per effettuare gli acquisti. E’ molto importante prestare attenzione a questo tipo di messaggi poiché dietro vi si nasconde un tentativo di frode da non sottovalutare, che può causare la perdita di somme non indifferenti di denaro. Ecco come riconoscere l’inganno in questione e come tutelare carte e conti correnti.

Truffa online: gli hacker attaccano Amazon con false email che mirano ai clienti del colosso!

I tentativi di phishing prendono di mira sempre nuove aziende al fine di utilizzare in maniera illecita il loro nome e conferire credibilità a quanto riportato nelle false email tramite le quali si presenta la truffa. In quest’ultimo caso è Amazon ad essere attaccato e, soprattutto, i suoi clienti. Questi ultimi, infatti, stanno ricevendo delle mail che richiedono di procedere in maniera celere con l’aggiornamento dei dati. Ad essere richiesti sono i dati della carta di credito utilizzata per saldare le spese degli acquisti effettuati, quindi è bene diffidare.

La comunicazione, costituendo un vero e proprio tentativo di phishing, presenta quelle tipiche caratteristiche che, oltre a smascherare l’inganno, consentono ai malfattori di portare a termine la truffa. E’ opportuno quindi essere in grado di identificarle ed evitarle così da proteggere dati e denaro.

Fattore principale che permette di riconoscere un tentativo di phishing, oltre alla richiesta di fornire dati sensibili, è l’invito a cliccare su link o file contenuti nella mail. Il caso in questione, ad esempio, offre ai clienti un URL e li invita ad utilizzarlo per effettuare immediatamente l’aggiornamento dei dati. E’ fondamentale non cliccare per alcun motivo e, in particolar modo, non fornire informazioni sensibili, codici o password.