egitto-piramide

L’Egitto e la sua antica e importante storia affascina ancora oggi tutto il mondo; in particolar modo, le Piramidi di Giza sono l’attrazione principale per moltissimi archeologi, ricercatori e studiosi.

Il Ministero delle Antichità Egiziano ha comunicato una notizia in cui annuncia il ritrovamento di una necropoli ai piedi delle Piramidi, una costruzione che risale a circa 4500 anni fa.

Egitto: svelati tutti i dettagli sull’incredibile scoperta

La notizia comunicata dal Ministero delle Antichità si riferisce al lato sud-orientale dell’Altopiano di Giza, con cui annuncia il ritrovamento di numerose tombe e sepolture appartenenti all’epoca dell’Antico Regno; grazie ad accurati scavi, sono stati ritrovati i resti di due discendenti della quinta dinastia: Behnui-Ka e Nwi.

Secondo le ricerche effettuate i due uomini vissero all’incirca 4500 anni fa. BehnuiKa aveva sette titoli tra cui sacerdote, giudice e purificatore dei re Khafre, mentre Nwi ne aveva cinque tra cui: Capo del Grande Stato, Purificatore del re Khafre e sovrintendente dei nuovi insediamenti; inoltre, fu il faraone che ordinò la costruzione delle Piramidi di Giza.

Leggi anche:  Piramidi di Giza: ecco le novità sul misterioso ritrovamento

I ritrovamenti non finiscono qui perché gli scavi hanno inoltre trovato dei importanti manufatti come per esempio: una statua in pietra calcarea, incisioni su pietra e maschere in legno e argilla, e una tomba risalente alla diciottesima dinastia dei Faraoni in cui all’interno hanno ritrovato statuette, maschere, oggetti preziosi, vasi e via dicendo.

Insomma, una scoperta molto importante per gli archeologi e per l’Egitto ma anche per tutto il mondo; comunque sia, l’antico popolo nasconde ancora tante perplessità e segreti da scoprire.