radiazioni 5G tim, wind, tre, vodafone

Sin dai primi mesi dell’anno abbiamo sentito spesso parlare del 5G, della nuova rete di Tim e Vodafone, dell’accordo fra Wind, Tre e Fastweb e dei primissimi Smartphone compatibili lanciati sul mercato negli ultimi mesi. Ovviamente, però, non sono mancate le fake news che, mai come questa volta, hanno colpito il 5G seminando panico e diffondendo disinformazione tra milioni di consumatori Italiani.

L’internet of Things, ad esempio, è stato letteralmente distrutto dalle fake news le quali hanno spaventato i consumatori ancor prima di scoprire il reale potenziale di questa nuova tecnologia accessibile grazie al 5G.

5G: troppe fake news, ecco la verità

Il 5G, e tutte le notizie ad esso collegato, da inizio anno hanno conquistato velocemente l’attenzione di tutto il mondo del web. Molte sono state le notizie interessanti ma altrettante sono state quelle relative ai rischi per la nostra salute. Spesso, infatti, si è sentito parlare di uccelli morti a causa della rete da poco installata, di radiazioni troppo forti e altamente pericolose per il nostro organismo e, addirittura, di migliaia e migliaia di alberi abbattuti per potenziare il segnale della nuova rete. 

Ovviamente le seguenti notizie si sono rivelate completamente false. Fortunatamente, infatti, queste bufale sono state smentite rapidamente dai maggiori esperti del settore che, addirittura, hanno affermato che la rete 5G pare essere più sicura di quella 4G. E’ quindi confermato che, attualmente, tutti gli utenti Italiani possono stare tranquilli poiché in nessun modo la rete 5G e l’Internet of Things potranno causare problemi di salute.