marte

Il Pianeta Rosso o meglio conosciuto come Marte è da sempre un punto interrogativo per molti scienziati e studiosi perché presenta ancora tante incertezze da scoprire; le principali agenzie spaziali continuamente investono e conducono nuovi studi e missioni per scoprire qualcosa in più utilizzando sonde, satelliti, rover e telescopi.

Il punto interrogativo più grande fra tutti gli altri riguarda la probabile presenza di vita su Marte perché in molti si domandano se c’è almeno una minima possibilità; ecco cosa ha scoperto la NASA a riguardo con gli ultimi studi condotti.

Ecco cosa hanno scoperto gli scienziati della NASA su Marte, il Pianeta Rosso

Si può parlare di presenza di vita sul Pianeta Rosso? Sotto ogni aspetto il Pianeta di Marte presenta innumerevoli incertezze ma quello che maggiormente vogliono scoprire gli scienziati se è possibile viverci; gli studi effettuati di recente hanno mostrato risultati importanti.

Leggi anche:  Vita oltre la Terra: le novità sui nuovi pianeti abitabili

Innanzitutto hanno scoperto che il Pianeta è formato da una enorme quantità d’acqua ma non sono visibili all’occhio umano perché sono ricoperte da detriti che possono formare addirittura 10 metri di strato; inoltre, hanno rivelato anche la presenza di gas metano negli anni.
Questo gas, secondo diverse supposizioni, può essere legato ad una attività biologica passata; comunque sia, ci sono ancora tanti dubbi a riguardo da togliere.

Per questo motivo la nota agenzia spaziale della NASA ha intenzione di condurre dei nuovi studi per avere maggiori certezze; insomma, non resta che aspettare ulteriori comunicazioni ufficiali per scoprire se si può realmente parlare di presenza di vita o meno.