WhatsApp truffa foto profiloWhatsApp e le norme di sicurezza sono due argomenti decisamente caldi per tutti gli utenti che fanno uso della piattaforma. Molti ne stanno uscendo volutamente a causa di applicazioni decisamente meno rischiose e più moderne. Chi resta, invece, fa i conti con le denunce che potrebbero arrivare a causa di un utilizzo improprio della foto profilo. I seguaci dell’app verde si assumono un rischio immenso nel diffondere pubblicamente i propri dati. A causa di vere e proprie truffe si rischia una segnalazione alle autorità. Ecco cosa bisogna fare per nascondere l’immagine personale prima che sia troppo tardi.

 

WhatsApp diventa pericoloso a causa dell’immagine del profilo, bisogna nasconderla al più presto per evitare grossi guai

Oltre le innocue Catene di Sant’Antonio che altro non fanno che diffondere disinformazione esistono delle vere e proprie trappole per quanto riguarda servizi, abbonamenti e conti in banca. Molti hacker malintenzionati rubano la foto profilo dei contatti allo scopo di creare un account falso da utilizzare per i propri illeciti. Copiano tutte le informazioni, compresi nome utente, descrizione e numero di telefono. Attivano quindi il proprio giro di truffa dietro il nostro buon nome. A quel punto potrebbero scattare delle segnalazioni alla Polizia Postale che ci coinvolgerebbero lasciandoci inizialmente all’oscuro di tutto.

Per evitare che tutto ciò accada è opportuno occultare la foto per prevenire il furto di identità e successive ripercussioni. Una soluzione contro questo genere di attacchi potrebbe essere quella di adottare uno schema di condivisione delle info ai soli contatti in rubrica. In alternativa si può nascondere la foto a Tutti passando, in ogni caso, dalle Impostazioni dell’app alla voce Privacy. Così facendo riduciamo il rischio di essere coinvolti limitando i danni all’origine, visto che concedendo la nostra immagine pubblicamente lasciamo aperta la possibilità del download o dello screenshot a chiunque venga in possesso del nostro numero di telefono.