Polizia Postale PECStanno aumentando i casi di email falsate provenienti da indirizzi apparentemente affidabili. Tra gli ultimi tentativi di frode, potrebbe arrivarvi un’email un po’ sospetta con oggetto “avvio di procedimento”. Inizialmente il mittente sembra sicuro poiché creato come se fosse la PEC della Polizia di Stato.

Fate attenzione a questo genere di email, poiché non corrispondono a verità, sia per quanto concerne l’oggetto che l’indirizzo stesso. L’intento di questi cyber-criminali è proprio ingannarci con account che sembrano autenticati. L’obiettivo è farci cliccare o aprire link/file allegati all’email contaminata. Ad esempio, un file PDF, o un qualsiasi allegato. Cliccando su tali link, in realtà, non facciamo altro che innescare una serie di procedure automatizzate ideate ad hoc per farci installare trojan o malware di vario genere, oppure l’avvio di un ramsonware. In tal modo diventiamo vittime di una probabile frode di tutti i nostri contenuti e dati personali presenti sul dispositivo coinvolto. E non solo. Infatti, spesso capita che tramite un singolo dispositivo un hacker riesca a risalire ai dati di accesso di più fonti di dati.

Cosa fare per evitare di essere ingannati da false PEC o da qualsiasi tentativo di frode

Innanzitutto, la cosa più ovvia, anche al minimo dubbio, è non aprire i file allegati o cliccare su eventuali link presenti nell’email incriminata. Alcune email sono palesemente false. In altri casi, invece, dovete prestare particolare attenzione ad ogni dettaglio. Il modo più sicuro è aprire solo email che sappiamo di dover ricevere, dopo aver comunque controllato che siano affidabili. In caso di dubbi, infatti, anche quando si tratta di persone o aziende da cui si ricevono spesso email, meglio contattarli e accertarsi che l’email ricevuta sia veritiera, piuttosto che rischiare di cliccare a nostro discapito.

Inoltre, proteggete in maniera adeguata la vostra casella postale, o qualsiasi account in vostro possesso. Molto importante è innanzitutto il cambio repentino della password. Almeno dopo un paio di mesi dovete cambiarle ciclicamente, ovunque, e averne tante diverse. Poiché cambiare spesso la password ma usarla con qualsiasi account equivale al non cambiarla affatto. Non devi mai usare la stessa per più account. A tal proposito può esser d’aiuto impostare l’autenticazione a due fattori. Infine, aggiornate sempre il sistema operativo dei dispositivi ed effettuate periodicamente dei backup di tutti i vostri file.