android auto

Per chi non lo conoscesse, Android Auto è lo strumento per connettere il proprio smartphone alla vettura e gestirne le funzioni senza dover tenere il telefono in mano. Detto questo, l’applicazione è arrivata alla versione 4.4 con l’introduzione, prima di tutto, della nuova interfaccia intuitiva con cui il conducente può controllare tutte le funzioni in una sola schermata “senza dover scorrere i menu e distrarsi dalla guida”.

Come sempre Google è attento al tema di sicurezza e ha inserito una nuova barra di navigazione munita di mappe, telefono e tutte le altre funzioni. L’unico consiglio è di adattare il contenuto alla dimensione dello schermo.

Android Auto: le novità che tutti aspettavano

Su Android Auto è arrivata la fatidica Dark Mode, ovvero una modalità attesa dal pubblico che permette di non appesantire gli occhi e ridurre il senso di sonno e stanchezza. L’app inoltre avrà dei nuovi comandi rapidi in grado d’incrementare il livello di sicurezza per il conducente e i passeggeri se l’automobile è in movimento.

Con queste shortcut la maggior parte delle funzioni si potrà gestire in un attimo, evitando al guidatore di spostare lo sguardo per troppo tempo. Se volete un esempio pratico, cambiare una canzone che state ascoltando sul vostro Spotify sarà così semplice che non dovrete nemmeno uscire dalla navigazione su Google Maps.

Infine vi ricordiamo che tutte le migliorie arrivate su Android Auto sono solo concorrenti alla vera sicurezza alla guida, fatta di mani sul volante e occhi ben saldi sulla strada. Pertanto, vi preghiamo di non abusare della vostra fortuna.