huawei-sistema-operativo-produttori

L’ostacolo più grande per Huawei per quanto riguarda il suo sistema operativo è quello di renderlo appetibile. Da sola, nonostante fino a poche settimane era considerata il secondo produttore di smartphone al mondo, non può fare niente, ma forse non è da sola. Secondo un rapporto del Global Times altre compagnie cinesi stanno testando il nuovo sistema operativo del colosso cinese, l’alternativa obbligatoria ad Android. Tra queste troviamo nomi pensati come Xiaomi e Oppo.

Xiaomi è già un produttore affermato a livello globale e lo è anche da noi in Europa e in America. Al contrario Oppo lo è un po’ meno, ma è ormai sulla buona strada per diventarlo a tutti gli effetti. Apparentemente entrambe starebbe già testando Hongmeng OS e potrebbero non essere gli unici nomi importanti; Oppo è sotto il controllo di una società che possiede anche Vivo e OnePlus quindi presto o tardi anche quest’ultime due potrebbero iniziare i test.

Leggi anche:  Smartphone Andorid: ecco come cambiare i DNS

Huawei e il nuovo sistema operativo

Per Huawei questa è la notizia migliore in quanto faciliterà l’uscita dai confini nazionali del sistema operativo nel caso tutto vada avanti per il meglio. Un altro ostacolo sarà la presenza di un variegato numero di servizi, uno store funzionante e tantissime applicazioni per soddisfare le necessità di tutti. Anche i videogiochi dovranno essere tanti, ma con Tencent che è una compagnia cinese queste potrebbe risultare il problema minore. In ogni caso sembra che ormai lo sviluppo nel nuovo sistema operativo stia proseguendo molto velocemente e presto tutti potremo ammirarne il risultato.