samsung-galaxy-note-10-newsSamsung probabilmente inizierà ad eliminare il jack delle cuffie – e i tasti fisici per funzioni come volume e accensione – con il Galaxy Note 10.

Note 10, quindi, non avrà nessun jack da 3,5 mm e tasti esterni (alimentazione, volume, Bixby). Tuttavia, saranno sostituiti da aree capacitive o sensibili alla pressione, probabilmente evidenziate da una sorta di “bump” e/o texture lungo il bordo. Non sappiamo se è intenzione di Samsung riportare entrambe le modifiche anche con Galaxy S11 nel 2020. C’erano già alcune voci a riguardo, ma adesso è quasi del tutto ufficiale.

Il jack da 3.5 mm e alcuni tasti fisici saranno completamente assenti con il nuovo Samsung Galaxy Note 10

La linea Note è sempre stata un terreno fertile per le modifiche più lungimiranti di Samsung al design e in generale, in quanto è un telefono che è stato a lungo adorato da alcuni dei fan più accaniti di Samsung. La rimozione del jack per le cuffie causerebbe quasi sicuramente polemiche. Ma nel 2019, Samsung si trova praticamente da sola nella fascia alta a questo proposito. Infatti, Google, OnePlus, Huawei e Apple hanno abbandonato il jack per cuffie sui loro dispositivi premium. Anche il Mi 9 di Xiaomi, Honor 20 Pro e il Reno di Oppo.

Leggi anche:  Galaxy Note 10 Pro avrà quattro fotocamere e un display di 6.75''

Samsung sostiene che la rimozione del jack crea volume prezioso per una maggiore capacità della batteria, anche se ci sono anche benefici in termini di riduzione della complessità del design e aumento della resistenza all’ingresso da polvere e liquidi (l’ultimo device di Samsung, il Galaxy S10, ottiene ancora una valutazione IP68 anche con un jack per cuffie). Lo stesso vale per i pulsanti. Dunque, Samsung potrebbe creare un design più sottile e leggero del dispositivo senza compromettere la rigidità strutturale.