blocco della carta PostePayLe prepagate di Poste Italiane sono costantemente nel mirino di malfattori che divulgano email ed SMS in grado di ingannare gli utenti. Da anni ormai i titolari di carte PostePay e PostePay Evolution ricevono comunicazioni false che tentano di persuaderli per poter accedere ai loro risparmi.

Ancora una volta l’email riguardante il blocco della carta PostePay si presenta al fine di prosciugare il denaro degli utenti ma pochi consigli permettono di evitare la truffa.

Phishing: la mail comunica il blocco della carta PostePay per arrivare ai risparmi degli utenti!

L’email arriva come un avviso da parte di Poste Italiane che comunica agli utenti di aver dovuto bloccare la carta PostePay e di dover procedere con l’aggiornamento delle credenziali. Tramite l’inserimento dei dati richiesti il problema riscontrato potrà essere risolto. Quindi, per accedere rapidamente alla pagina, gli utenti sono invitati ad utilizzare l’apposito link contenuto nell’email. Cliccando si avrà accesso ad un sito che potrebbe inizialmente sembrare quello ufficiale di Poste Italiane ma in realtà si tratterà di un clone utilizzato dai malfattori per ottenere i dati degli utenti. Inserendo i dati, infatti, questi saranno inviati ai cyber-criminali che avranno così ottenuto quanto necessario per procedere con la truffa.

Leggi anche:  Postepay, ecco come usare la carta con la certezza di non esser truffati

Poste Italiane al fine di tutelare i suoi clienti ha comunicato di non procedere mai con la richiesta di informazioni sensibili online. Dunque, le email ricevute a nome dell’azienda che, tramite falsi espedienti invitano a fornire le credenziali, nascondono delle truffe. Diventa fondamentale prestare la massima attenzione e diffidare. Tentativi di frode come questo possono essere bloccati; è sufficiente non fornire i dati ed eliminare il messaggio.