Whatsapp ban account

Nel corso degli anni WhatsApp ha lavorato molto per offrire ai suoi utenti quanta più sicurezza possibile. Data la dilagante popolarità della chat di messaggistica, gli sviluppatori sono stati chiamati ad un grande lavoro di miglioramento. Oltre agli aggiornamento, il team di WhatsApp ora ha anche deciso di applicare regole ferree per punire chi è solito effettuare soprusi in rete.

 

WhatsApp, nuovi ban in arrivo: ecco i motivi che portano alla chiusura del profilo

Questa prima parte di 2019 è caratterizzata da una lunga onda di ban. Anche grazie alla collaborazione del pubblico e delle varie segnalazioni, ultimamente sulla chat sono esponenzialmente aumentati i ban contro chi non rispetta le regole. Nei primi mesi dell’anno si contano chiusure per oltre due milioni di account.

Leggi anche:  WhatsApp saluta migliaia di utenti: nessuno vorrebbe mai questo aggiornamento

Anche nei giorni a venire non ci saranno sconti per i trasgressori e la chat continuerò con le sue chiusure repentine dei profili. Da ciò che emerge dalle stesse parole degli sviluppatori, la prima ragione per i ban è da affidare alle app non ufficiali. Tra queste segnaliamo tutte quelle piattaforme – disponibili anche su Google Play Store – che consentono l’ingresso di due account su medesimo smartphone. Anche i messaggi di spam sono da evitare.

Chi viene colto a disturbare con continuità rischia la sospensione temporanea o definitiva del proprio account. Ricordiamo che per WhatsApp, come per tutti i servizi internet, esiste un codice comportamentale da rispettare. Le condizioni di utilizzo per la chat si possono reperire attraverso questa pagina.