Instagram

Secondo le ultime indiscrezioni, il social network Instagram starebbe testando una nuova funzione che non farà sicuramente piacere agli utenti che utilizzano la piattaforma.

La novità in questione sarebbe quella di nascondere i like, anche se i rumors confermano che la funzione non sarà introdotta nel prossimo aggiornamento dell’applicazione. Scopriamo i dettagli.

 

Instagram potrebbe eliminare i like

A riferire la notizia è stata Jane Manchun Wong, esperta ormai di “reverse engineering”, analizzando una versione beta dell’applicazione per gli smartphone Android. Come anticipato precedentemente, non si tratterebbe della prossima versione dell’applicazione, quindi i like non spariranno tra qualche giorno o settimana. Quella analizzata dalla Wong sarebbe una beta interna per gli sviluppatori e, oltre alla sparizione dei like conterrebbe anche delle altre piccole novità.

Parlando con TechCrunch, un portavoce della piattaforma ha rivelato: “Non lo stiamo testando al momento, ma esplorare i modi per ridurre la pressione su Instagram è qualcosa a cui pensiamo sempre“. La Wong ha successivamente mostrato come apparirebbero i post della piattaforma senza i like, la cosa interessante però è che non c’è il numero delle reazioni, ma è presente una scritta che afferma: “vogliamo che i tuoi follower si concentrino su ciò che condividi, non su quanti like ottengono i tuoi post. Durante questo test solo la persona che ha condiviso il post vedrà il numero totale dei like ricevuti“.

Leggi anche:  Facebook lancia la "war room" in vista delle elezioni europee in arrivo

Secondo alcuni esperti, la piattaforma vorrebbe nascondere i like proprio per la pressione che essi creano. Tanti utenti infatti, pur di arrivare ai mi piace desiderati, acquistano spesso su applicazioni di terze parti che non garantiscono un aumento di like. Un’altra novità che abbiamo anticipato prima, è la possibilità di inviare sticker all’interno dei messaggi in Instagram Direct. Ovviamente dovremo attendere ancora un bel po’ prima di scoprire se la funzione verrà introdotta anche nell’applicazione stabile.