cellulari e telefonini vecchi, ma di valore

Il famoso smartphone durante gli anni ha subito un forte mutamento; molti di voi si ricorderanno dei primi cellulari sul mercato: non c’erano molti brand in commercio e non c’era una vasta scelta come oggi. Negli ultimi tempi invece, gli smartphone in commercio sono sempre di più: esteticamente diversi, colori diversi, caratteristiche differenti, dimensione diverse, e cosi via; insomma, i consumatori hanno un’ampia scelta.

Comunque sia, continuiamo a parlare dei primi cellulari perché alcuni modelli hanno un valore molto alto oggi; alcuni consumatori difatti, amano collezionarli e hanno una vera e propria fortuna. Per tutti i consumatori invece, che hanno conservato uno o più cellulari per ricordo o per altri motivi, possono ritrovarsi anche loro con una fortuna nel cassetto; scopriamo insieme, quali sono i modelli che valgono di più.

Cellulari costosi: ecco quali sono i modelli che valgono di più

Il primo cellulare che arriva in commercio è il Motorola DynaTAC 8000X e nasce nel 1973 dall’ingegnere Martin Cooper; si poteva trovare al prezzo di 3.000,00 Euro e aveva un peso di 1,1KG e con una batteria che aveva una durata di 10 ore. Per chi fosse in possesso di questo modello, oggi ha un valore di circa 1.000,00 Euro.

Nel 1989 arriva un telefono cellulare che oggi ha un valore di quasi 9.500,00 Euro; stiamo parlando proprio del Mobira Cityman900 targato Nokia. Qualche anno dopo, arriva il Nokia 6110 che oggi ha un valore di quasi 1.000,00 Euro; inoltre, ha un valore di 1.000,00 Euro anche un modello targato Apple se tenuto in buone condizioni: parliamo dell’Iphone 2G.