WiFI GratisUna semplice app e si può usare il WiFi Gratis per usare le app e navigare online da tutta Italia. A sventolare bandiera bianca sono gli operatori, che nulla possono di fronte ad un progetto con apposta firma del Governo. I lavori di ristrutturazione della rete Free sono stati affidati ad Infratel ed è già possibile accedere ad Internet tramite una sempice app gratuita. Si può scaricare per dispositivi Android ed iOS. MOlti lo stanono già facnedo scegliendo di non pagare più per il 4G di Ilaid, TIM, Vodafone, Wind 3 e degli altri operatori.

 

WiFi Gratis in Italia: le novità della nuova applicazione mobile

La nuova rete Internet Gratis funzionerà in maniera semplice. Non ci sono oneri a carico nostro. Nelle intenzioni delle massime autorità statali c’è la necessità di colmare un gap generazionale a livello Europeo. La fatiscenza del sistemi e la burocrazia vengono abbattuti da un nuovo piano infrastrutturale di successo che mette in pari le cose.

Degli 8.000 Comuni italiani, oltre 2.000 hanno aderito ai canoni del progetto di ristrutturazione del network. AL momento sono 581 le zone coperte dal servizio illimitato per Internet tramite app. Si è pensato dapprima alle zone terremotate della zone di Amatrice. Lo step successivo sono le aree con meno di 2.000 abitanti, dove è più difficile essere raggiunti dal servizio ADSL/Fibra e dal 4G/4.5G.

Leggi anche:  Wifi sotto attacco: le reti 4G e 5G potrebbero sconfiggere questa tecnologia

Entro pochi mesi tutta l’Italia otterrà lo stesso trattamento agevolato per l’accesso libero alle risorse online. Serve solo scaricare una nuova app e registrarsi. La procedura non deve essere ripetuta di volta in volta. La prima volta otteniamo le credenziali ed attiviamo il profilo WiFi dello smartphone per accedere tutte le volte che vogliamo.

Il funzionamento dettagliato di questo semplice ed efficace sistema viene spiegato in questo post, mentre il sito ufficiale del progetto offre una panoramica dettagliata sullo stato dei lavori e le future ottimizzazioni previste nelle aree adibite alla ricezione del segnale. Approfondisci e seguici per scoprire se anche il tuo Comune sarò coperto dal nuovo servizio gratuito.