galaxy s10

Attenzione a non farvi ingolosire dalla truffa che circola su Facebook, poiché qualche malintenzionato propone un Samsung Galaxy S10 a soli 2 euro. La cosa veramente scioccante è che lo stesso social network ne è indirettamente un complice, visto che ospita la falsa inserzione sponsorizzata.

Quando la incontrate durante lo scroll della home, un invitante link vi indirizza a una finta (ma fatta bene) pagina di Repubblica.it in cui si decanta la bontà della strepitosa offerta, ma è in realtà uno scam bello e buono.

Tra super concorsi, abbonamenti e costi trasparenti, il portale che promette Galaxy S10 a 2 euro vi chiede senza mezzi termini i dati della vostra carta di credito e anche quelli personali. Immaginate dove finirà la truffa? Vi svuoteranno ciò che troveranno sul carta.

 

Come difendersi dalla truffa del Galaxy S10 a 2 euro su Facebook

Se non sapete come difendervi, cercate sempre di porre attenzione alle URL degli articoli che leggete e assicuratevi sempre che l’indirizzo sia uguale a quello originale. Purtroppo vi diciamo subito che non serve a molto segnalare il tentativo di truffa dal post sponsorizzato al team di controllo, poiché viene gestito tutto da un algoritmo su Facebook e non avrete un vero riscontro su quanto succede.

Leggi anche:  Facebook si difende dall'Antitrust accusando TikTok

Riceverete un mail che vi ringrazia della segnalazione basata su un testo generico. In sostanza, dietro al controllo delle inserzioni a pagamento non c’è nessun essere umano addetto. Pertanto, se un criminale vuole creare un metodo per truffare le persone, gli basterà soltanto rispettare i criteri imposti dal social. Altri utenti hanno già segnalato la truffa tramite il pratico strumento di feedback messo a disposizione, ma la pagina è ancora lì online.