radiazioni smartphone

Un argomento ancora molto delicato che la società di oggi vede protagonista è sugli smartphone e sulle onde elettromagnetiche che rilasciano; fin dalla nascita dei primi telefoni, molti scienziati e studiosi hanno condotto studi e analisi relativi alle onde elettromagnetiche per scoprire se realmente, siano nocive per il corpo umano.

Fino ad oggi, nessun studio ha rivelato la nocività dei dispositivi tecnologici e delle loro radiazioni che rilasciano; sicuramente, molti consumatori possono tirare un sospiro di sollievo ma vogliamo comunque precisare che un uso minore potrebbe solo beneficare. Anche dei piccoli gesti, andrebbero bene: come per esempio, non mettere sempre il cellulare vicino la testa quando si è in chiamata ma utilizzare il viva voce o le cuffie bluetooth; ancora meglio se, i consumatori utilizzerebbero di più i messaggi invece delle chiamate.

In ogni caso, per chi non ne fosse a conoscenza, gli smartphone sono controllati accuratamente prima di lanciarli in commercio. Da chi? Dall” Ufficio federale tedesco per la protezione dalle radiazioni sugli smartphone che ha proprio il compito di stilare una lista e aggiornala con i nuovi modelli e verificare che il loro valore SAR non superi i limiti.

Leggi anche:  Voglia di smartphone nuovo? Meglio acquistarlo a rate, ecco perchè

Smartphone pericolosi: se ha un valore SAR maggiore è meglio non utilizzarlo

Il valore SAR è un valore in percentuale che indica quante radiazioni il corpo umano riesce ad assorbire ogni volta che è esposto a quel modello di smartphone; grazie ad una lista stilata da Statista abbiamo scoperto quali modelli sono più pericolosi di altri. Dobbiamo comunque specificare che tutti i modelli che hanno un valore SAR maggiore sono modelli che sono sul mercato già da un po’ di tempo; infatti, i modelli più recenti non risultano cosi pericolosi.

Radiazioni smartphone i più pericolosi