Huawei P30 e P30 Pro ufficiali: quad-camera da 40MP, Kirin 980 e zero rivali

Huawei P30 e P30 Pro sono finalmente ufficiali e a rendere perfettamente l’idea riguardo all’eleganza di questi due terminali ci ha pensato anche la location. Presentati al Convention Centre di Parigi i due nuovi top di gamma cinesi hanno lasciato la platea a bocca aperta. 

Il connubio sviluppato tra design, potenza e innovazione ha riscritto effettivamente le regole vigenti nel mondo degli smartphone. A cogliere nel segno la quad-camera, le tante e varie colorazioni ed infine un hardware senza rivali.

Huawei P30: la scheda tecnica

Huawei P30

  • Display OLED da 6.1″ FHD+ 1080 x 2340, Gorilla Glass 5, 85.83% Screen-To-Body-Ratio, Ultra Small Notch
  • CPU Kirin 980, octa-core 2.6GHz con Dual-NPU ed AI (Intelligenza Artificiale);
  • Memoria RAM da 6GB;
  • Memoria interna da 128GB;
  • Tripla Fotocamera Posteriore: LEICA con 3 sensori: 1) 40MP Wide Angle Lens, f/1.8, 27mm, 1/17″, OIS, PDAF, Laser AF. 2) 8MP optical Zoom 3x, Telephoto f/2.4, 80mm, 1/1,4″, OIS, PDAF, Laser AF. 3) 16MP Ultra Wide Angle. Zoom ibrido 5x
  • Fotocamera frontale: 32MP, f/2.0, video Full HD 1080p, effetto bokeh;
  • Batteria da 3.650 mAh con Huawei Super Charge;
  • Sistema Operativo: Android 9.1 Pie, interfaccia EMUI 9.1;
  • Fingerprint In-Screen, sblocco in 0.5 secondi;
  • Certificazione IP53 splash resistant;
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, DLNA, Bluetooth 5.0, LTE cat.21 4.5G 1.4 Gbps, USB-C 3.1, GLONASS, Galileo, Beidou, Jack 3,5 mm
  • Modalità Desktop in Wireless con WiFi Direct e non più con cavo.
  • Dimensioni: 149.1 x 71.4 x 7.57 mm.

Huawei P30 Pro: la scheda tecnica

Huawei P30 Pro

  • Display OLED Curvo da 6.47″ FHD+, HDR, 1080 x 2340, 19.5:9,  Gorilla Glass 5, 89.43% Screen-To-Body-Ratio, Ultra Small Notch
  • CPU Kirin 980, octa-core 2.6GHz con Dual-NPU ed AI (Intelligenza Artificiale);
  • Memoria RAM da 8GB;
  • Memoria interna da 128/256GB;
  • Tripla Fotocamera Posteriore: LEICA con 4 sensori: 1) 40MP Wide angle, f/1.6, 26mm, 1/17″, OIS, PDAF, Laser AF. 2) 8MP optical Zoom 5x, Telephoto f/3.4, 125mm, OIS, PDAF, Laser AF. 3) 20MP Ultra Wide Angle. f/2.2, 16mm. 4) con sensore ToF.
  • Fotocamera frontale: 32MP, f/2.0, video Full HD 1080p, effetto bokeh;
  • Batteria da 3.650 mAh con Huawei Super Charge;
  • Sistema Operativo: Android 9.1 Pie, interfaccia EMUI 9.1;
  • Fingerprint In-Screen, sblocco in 0.5 secondi;
  • Scanner biometrico per riconoscimento facciale in 2D;
  • Certificazione IP68 acqua e polvere;
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, DLNA, Bluetooth 5.0, LTE cat.21 4.5G 1.4 Gbps, USB-C 3.1, GLONASS, Galileo, Beidou, Jack 3,5 mm
  • Modalità Desktop in Wireless con WiFi Direct e non più con cavo.
  • Dimensioni: 158 x 73.4 x 8.41 mm.

Un design elegante per i top di gamma più aggressivi

I miglioramenti in termini estetici continuano ad arrivare in casa Huawei e questi due nuovi smartphone ne sono la diretta testimonianza. Se P30 sembra seguire uno schema già visto ma comunque accattivante sia sul retro che sul fronte, P30 Pro stupisce e rapisce l’utente.

Oltre ad essere più stretto rispetto alla concorrenza, quest’ultimo infatti presenta linee sinuose con taglio diamantato, le quali culminano in una curvatura che rimanda al suo predecessore Mate 20 Pro. Huawei P30 Pro risulta inoltre il primo dispositivo della gamma P di Huawei a mostrarsi con display curvo. Così come P30 presenta il nuovo Ultra Small Notch, il quale campeggia in alto sul display cingendo appena la camera frontale.

Sul retro invece ecco la differenza estetica: P30 si presenta con un modulo a tre fotocamere, mentre P30 Pro ne presenta addirittura quattro. Nel caso del fratello maggiore, il flash LED con sensori al seguito, è spostato direttamente di fianco alle fotocamere, mentre su P30 eccolo direttamente al di sotto. Sul fondo torna ufficialmente il jack da 3.5mm per le cuffie accompagnato dalla ormai familiare porta USB Type-C.

Display OLED, curve sinuose e massima resa dei colori

Huawei P30 Pro

Se l’occhio vuole la sua parte allora diamogliela. Questo il ragionamento di casa Huawei quando ha deciso di montare su P30 e P30 Pro due display praticamente perfetti che occupano l’85,83% e l’89,43% della superficie frontale. Il primo monta un pannello con tecnologia OLED da 6.1″ mentre il secondo replica con la stessa tecnologia ma con un’ampiezza da 6.47″ e un pannello curvo.

Uguale è invece la risoluzione, la quale si manifesta in full HD+  a 1080 x 2340 pixel con HDR certification.

Fotocamera nuova, solito dominio

Le fotocamere saranno pazzesche, se solo si pensa che nel caso di P30 l’ISO arriverà a doppiare P20 Pro, e nel caso di P30 Pro si arriverà a fare 4 volte meglio. Gli scatti in scarse condizioni di luce e in notturna, saranno di gran lunga migliori rispetto a Galaxy S10+ e iPhone XS Max.

P30 ha tre sensori sul retro rispettivamente in ordine da 8MP (3x con teleobiettivo), 16MP Ultra grandangolare e 40MP grandangolare. Segue il flash con i vari sensori. Inoltre ci sarà la possibilità di uno zoom 30x.

Segue la camera di P30 Pro nettamente più performante grazie a 4 sensori. In ordine i sensori: 20MP ultra grandangolare, 40MP grandangolare, 8MP teleobiettivo 5x e sensore ToF per la profondità. Proprio il terzo sensore, che gode di architettura periscopica, è utile a far entrare più luce e favorire l’ingrandimento delle immagini. Lo zoom in questo caso sarà in grado di arrivare a 50x con molti più dettagli rispetto alla concorrenza. Nel dettaglio si tratta quindi di uno zoom periscopico che fino a 5x è ottico, fino a 10x ibrido e fino a 50X digitale. Introdotta anche la capacità Dual-View Video, con lo schermo diviso in due che racchiuderà il video in fase di Zoom e in fase normale in contemporanea.

CPU doppiamente intelligente a guida di un hardware che ruba la scena a tutti

Entrambi i terminali presentano un processore octa-core con frequenza massima a 2.6 GHz, ovvero il nuovo Hi-Silicon Kirin 980.

Quest’ultimo è dotato di una potenza fuori dal comune e grazie all’intelligenza artificiale permette possibilità di primo livello. La Dual-NPU presente al suo interno si migliora rispetto alla precedente edizione che era rappresentata da una singola unità, e mostra dunque una segmentazione semantica molto più precisa ad esempio nella fotocamera. Accompagnano il tutto ben 6GB di RAM e 128GB di memoria interna super veloce espandibili fino a 256GB con NanoSD. Huawei P30 Pro invece ha ben 8GB di RAM e un taglio di memoria a scelta tra 128 e 256GB espandibili.

Le batterie sono rispettivamente da 3.650 e 4.200 mAh per confermare la leadership indiscussa in merito all’autonomia. Come la gamma Mate, ecco anche qui la ricarica wireless ed il Revers Charge che permette di ricaricare un altro dispositivo semplicemente poggiandolo sul back. Non ci sarà differenza tra il caricare un altro smartphone o un rasoio elettrico wireless. 

Prezzo e disponibilità in Italia

Huawei P30 e P30 Pro saranno disponibili nelle colorazioni seguenti: Breathing Crystal, Aurora, Amber Sunrise, Pearl White e Black. I prezzi saranno per P30 di 799 euro per la versione 6+128Per P30 Pro la versione da 8+128 costerà 999 euro, quella da 8+256 costerà 1099 euro, mentre quella da 8+512 costerà 1249 euro.