hacker falla rete 4G

Tutti gli operatori di telefonia mobile, da TIM, Wind Tre, Vodafone o Iliad, tacciono la verità di fronte a uno dei più grossi e mai citati problemi alla sicurezza sulla rete 4G. L’Italia è un paese che per indole guarda sempre avanti e, mentre si profila il WiFi Gratis sul territorio e l’arrivo della rete 5G, nessuno si preoccupa di chiudere le falle scoperte sui protocolli di sicurezza del 4G. 

Tutto della nostra vita digitale, dalle chat su WhatsApp fino alle password più segrete, è oggetto degli attacchi degli hacker, i quali sfruttano questi bug nella rete per estrarre facilmente i dati sensibili. L’allarme è stato lanciato più volte dal programma TV Le Iene, e ultimamente ha portato alla luce la fragilità del 4G nell’ambito dello scandalo Collection#1.

 

Rete 4G: clienti TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad nel panico

Come detto, nessuno degli operatori italiani, tantomeno il Governo, ha intenzione di mettere mano al problema. Sono consci del fatto che il sistema di controllo degli accessi esterni alle antenne 4G è fallato e costerebbe troppo aggiustarlo. Nel frattempo, qualsiasi hacker munito di conoscenze e strumentazioni adatte può penetrare nella rete rubando tutti i dati degli utenti.

Leggi anche:  Opensignal: l'app per trovare il segnale Tim, Wind, Tre, Vodafone e iliad

Al problema non possiamo porre rimedio neanche noi, magari attuando delle best practice di sicurezza. Dobbiamo continuare a navigare o usare le app sperando che il primo cyber criminale che capita non stia per attaccare il nostro dispositivo. La questione sulla sicurezza viene demandata alla nuova rete 5G, e tra non molto sapremo se i protocolli saranno migliorati oppure nulla cambierà.

Intanto ci sentiamo traditi dai gestori di telefonia e anche da tutto il tessuto industriale.