Il 2019 sarà un anno particolarmente caratterizzato dalle rimodulazioni tariffarie per i consumatori di telefonia fissa e mobile. Al momento, le rimodulazioni riguardano alcuni clienti TIM, Vodafone e Fastweb: gli operatori, infatti, per garantire un servizio che sia sempre efficiente e di qualità, hanno deciso di effettuare alcune modifiche unilaterali di contratto applicando aumenti sulle tariffe che, in alcuni casi, raggiungono anche i dieci euro mensili. Ecco le offerte TIM, Vodafone e Fastweb che hanno subito o che subiranno in futuro un aumento sul canone mensile.

Rimodulazioni: gli aumenti di Vodafone, TIM e Fastweb

Per quanto riguarda i clienti Fastweb, a partire dal 1 Gennaio tutte le tariffe di linea fissa hanno subito un aumento di 1,29 euro sul canone mensile.

In occasione dell’ultima bolletta relativo all’anno precedente, Vodafone ha invece comunicato ai suoi clienti che le rimodulazioni interesseranno le offerte di linea fissa Vodafone Iperfibra e Vodafone One, ma non ne ha specificato il valore dell’aumento. I clienti dell’operatore rosso attendono ancora ulteriori comunicazioni che forniscano informazioni aggiuntive sulle modifiche unilaterali del contratto.

Per quanto riguarda TIM, invece, a partire dallo scorso 25 Febbraio è stato applicato un aumento di 0,99 euro sul canone mensile delle seguenti offerteYoung&Music Full Plus CB New, Young XL, Premium Go, Five Go, Special Medium CB, Special Voce, Special S CRM, Special +Voce Start, Special x Te 1000 International 1000 New. Rimodulate anche le offerte IperGiga Go, Gold Go, Galaxy Go, Young&Music Full Digital, Music Limited Edition, 60+ CB, Special +Voce, Special 400, Special Full Medium, Special Start e Special+ Start il cui canone mensile è invece aumentato di 1,99 euro.

Leggi anche:  Rimodulazioni: nuovi aumenti per i clienti TIM, Vodafone e Fastweb

Infine, a partire dal 15 Marzo, verranno applicati aumenti sulle seguenti tariffe della gamma TIM Business:

  • Le offerte Tuttofibra in tecnologia FTTE o FTTH e Tim Tutto in tecnologia FTTCab/FTTE, attivate entro il 31 Dicembre 2018, subiranno un aumento di 10 euro al mese;
  • L’offerta Internet Professionale in tecnologia ADSL, HDSL o VDSL, attivata entro il 31 Dicembre 2018, subirà un aumento del 10%. Inoltre, nel caso in cui il cliente abbia un modem fornito in noleggio dall’operatore, anche il canone mensile del noleggio subirà un aumento del 10%;
  • Le offerte Linea Valore+, Linea Valore+ ISDN, Linea Valore+ ISDN, Linea Valore+ ISDN, Linea Voce+, Linea Voce ISDN, Linea telefonica affari, Linea telefonica entrante, Accesso Base Singolo Affari, Linea ISDN e ISDN dati base attivate entro il 31 Dicembre 2018, subiranno un aumento di 10 euro al mese.