whatsapp gold

Nell’ultimo periodo noi tutti pensavamo che gli SMS fossero morti ma, a quanto pare, non è così. A rivelare la rinascita degli SMS, è uno studio portato avanti dalla azienda Commify, secondo la quale gli SMS sono ancora preferiti da moltissimi utenti rispetto alle centinaia di app di messaggistica istantanea come Whatsapp. Scopriamo di seguito i dettagli.

Gli SMS battono Whatsapp: scopriamo cosa sta succedendo

Tutti gli ormai veterani dei telefonini, sanno fin troppo bene che gli SMS sono stati la prima vera e propria forma di messaggistica tra due persone. Grazie agli SMS, infatti, le generazioni 80’ e 90’, hanno avuto per la prima volta la possibilità di parlare con i propri amici e parenti senza dover usare le telefonate. 

Oggi però, a causa delle offerte low cost di Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad, che hanno letteralmente escluso gli SMS dalle loro promozioni, pareva che gli SMS fossero morti ma, a quanto pare, non è proprio così.

Leggi anche:  Whatsapp e Telegram battute dagli SMS 2.0: nasce la messaggistica di Google

Apparsi per la prima volta negli anni 90’, gli SMS sono diventati velocemente il metodo di comunicazione più amato ed usato dagli utenti. È proprio grazie a questi, infatti, che sono nate le prime emoticon e le prime abbreviazioni. Con l’arrivo di Internet però la situazione è cambiata poiché si sono iniziate a diffondere app di messaggistica istantanea, come Whatsapp e Telegram, che permettono di inviare messaggi totalmente gratuiti in maniera istantanea. Le seguenti app hanno letteralmente surclassato gli SMS ma, secondo Commify, gli SMS sono ancora vivi e sono pronti alla riscossa