Netflix Italia in poco tempo è riuscita a riscuotere un grosso successo e i suoi utenti, sono soddisfatti del servizio che garantisce; con la nascita delle piattaforme di streaming online, i vari siti pirata illegali sono quasi inutilizzati. Il punto forte di Netflix è senza dubbio l’ampia scelta di serie tv, film e cartoni animati ma soprattutto la scelta degli abbonamenti; per chi non lo sapesse, Netflix propone tre differenti abbonamenti:

  • Abbonamento base: è un abbonamento che offre lo streaming illimitato di tutti i contenuti multimediali, ma l’account può essere guardato su più schermi in contemporanea; il prezzo mensile è di 7,99 Euro.
  • Abbonamento standard: gli utenti hanno accesso illimitato a tutti i contenuti, la visione HD e l’account può essere utilizzato su due schermi in contemporanea; il prezzo è di 10,99 Euro mensili.
  • Abbonamento premium: gli utenti hanno a disposizione l’accesso illimitato dei contenuti, la visione HD e ULTRA HD e l’account può essere utilizzato su quattro schermi in contemporanea; il prezzo previsto è di 13,99 Euro.
Leggi anche:  Netflix: il 4 luglio torna la terza stagione della serie più amata in assoluto

Abbonamento Premium: forse non è più possibile condividerlo

Molti consumatori che utilizzano Netflix, attivano l’abbonamento premium e condividono il suo costo mensile con altre 3 persone; in questo modo, i consumatori hanno un risparmio di quasi 10,00 Euro. Secondo alcune notizie, questo tipo di condivisione non sarà più possibile; a quanto sembra, una società inglese a creato un software capace di identificare gli accessi che si collegano.

La creazione di questo software è avvenuta perché secondo il manager di Synamedia, Jean Marc Racine: “La condivisione dell’account sta diventando troppo costosa”; fino ad oggi, Netflix non si è ancora pronunciato e di conseguenza, gli utenti possono ancora sfruttare tale metodo per risparmiare sul costo dell’abbonamento.