sony-playstation5-xbox-scarlett-microsoft

Le nuove console di Sony e Microsoft sembrano essere molto vicine all’annuncio ufficiale. Si tratta della nona generazione e a quanto parte potrebbero rivoluzionare il mercato, come mai prima d’ora. Le novità non saranno solo hardware, ma ance e soprattutto software.

I vari sviluppatori stanno già testando le potenzialità delle console grazie ai Developer Kit, versioni non definitive che permettono di ottimizzare i giochi prima del rilascio. In una recente intervista a Mark Aldrup, capo dello sviluppo presso Headup Games, ha esposto il proprio punto di vista sulla nuova generazione di console. Lo studio è attualmente al lavoro su Silver Chains, un gioco horror in prima persona che arriverà sul mercato nella primavera del 2019.

PlayStation 5 e Xbox Scarlett rappresenteranno il più grande cambiamento nella storia delle console, ha dichiarato Mark Aldrup. Il centro di riferimento saranno ovviamente i giochi, ma ci si sposterà dal concetto di copia fisica a quello di versione virtuale. Sony e Microsoft punteranno molto sulle piattaforme di streaming e sui servizi con sottoscrizione. In questo modo si potrà giocare senza acquistare fisicamente il disco.

La speranza dal punto di vista delle software house, è che la nuova generazione resti invariata per un periodo medio-lungo di tempo. Avere un sistema di riferimento fisso per più anni, permette di sviluppare titoli sfruttando al massimo la potenza hardware. Solo in questo caso l’ottimizzazione può essere massima, cosa invece non possibile su PC o su mobile, dove le piattaforme e le specifiche cambiano ogni anno.

Per quanto riguarda le tempistiche di lancio, le opinioni degli analisti sembrano essere concordi. Ci si aspetta la presentazione di PlayStation 5 e Xbox Scarlett entro il 2020. Se Sony o Microsoft volessero giocare di anticipo, per battere sul tempo il competitor, ci si può aspettare una presentazione a sorpresa anche quest’anno.