Facebook

Come ben saprete, le elezioni presidenziali degli Stati Uniti del 2016 sono state una vera e propria tragedia per il social network Facebook. La piattaforma, dopo aver permesso delle intromissioni in quel momento, si è sempre impegnata a mitigare l’impatto delle influenze esterne.

Oggi vogliamo scoprire insieme a voi, la strategia che ha intenzione di utilizzare per le prossime elezioni europee. Le mosse che per il momento ha in mente sono tre.

 

Facebook: come proteggerà le prossime elezioni europee?

Il primo passo sarà quello di controllare le inserzioni, Anika Geisel, responsabile delle politiche pubbliche sulle elezioni per l’Europa, ha spiegato che ci sarà “uno standard elevato di trasparenza sulla pubblicità politica su Facebook per prevenire le interferenze straniere“. Gli inserzionisti dovranno quindi essere autorizzati, prima di acquistare qualsiasi annuncio politico. Gli utenti avranno a disposizione molte più informazioni sugli annunci rispetto a quelle durante le elezioni negli USA.

Leggi anche:  Facebook: tante novità presentate alla conferenza F8

La seconda novità è l’apertura di un centro specializzato nel garantire l’integrità delle elezioni. Questo centro avrà sede a Dublino e coordinerà tutte le attività durante le settimane delle elezioni. Secondo la piattaforma sarà in grado di potenziare maggiormente la capacità di coordinamento e di risposta rapida. L’iniziativa ha lo scopo di garantire un maggiore livello di difesa contro le notizie false.

L’ultima tappa prevede tre passaggi per combattere le notizie false. Il primo tenderà ad eliminare tutti i contenuti che violano le regole della comunità. Quelli che invece tendono a compromettere l’autenticità del social network saranno penalizzati con una diffusione ridotta. Infine, tutti gli utenti potranno ricevere più informazioni di contesto cliccando un’icona accanto a qualsiasi post.