Facebook

Nell’ultimo periodo, soprattutto dopo lo scandalo Cambridge Analytica, Facebook sta combattendo contro le fake news come mai fatto prima. Secondo gli analisti le misure introdotte dalla piattaforma, sono efficaci.

Nonostante il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump abbia accusato Facebook e Twitter di incentivare le notizie false, gli analisti dicono il contrario. Scopriamo i dettagli.

 

Facebook: secondo i ricercatori la lotta alle fake news è efficace

Come ben sappiamo, la lotta della piattaforma contro le fake news non è sempre andata a buon fine, ma probabilmente la situazione sta cambiando. Gli sforzi del social network sembra che stiano finalmente dando i propri frutti. A dichiararlo sono i ricercatori dell’Università di New York e dell’Università di Stanford. Di recente hanno infatti condotto uno studio su 570 siti web, ritenuti responsabili della diffusione di notizie false.

I seguenti ricercatori hanno analizzato tutte le condivisioni delle fake news su tutte le piattaforme tra gennaio 2015 e luglio 2018. I dati hanno riscontrato che durante le elezioni presidenziali americane del 2016, sono circolati degli articoli inventati. I mesi dopo le elezioni, le condivisioni su Facebook sono fortunatamente diminuite, mentre su Twitter sono aumentate. Secondo i dati, sembra quindi che gli sforzi di Mark Zuckerberg abbiano avuto un risultato.

Leggi anche:  Whatsapp e Telegram battuti dagli SMS: la scoperta è incredibile

Ovviamente vanno tenuti presenti dei fattori, per esempio, alcune storie inventate tendono ad avere più successo su una piattaforma che su un’altra. I ricercatori hanno anche scoperto che la percentuale di condivisioni delle notizie su Twitter e Facebook, è soggetta a cambiamenti solo quando vengono presi in considerazione articoli realizzati da siti che pubblicano fake news. Infine i ricercatori dichiarano: “Questo dato ci permette di capire che le misure prese da Facebook per arginare la diffusione delle fake news si sono rivelate efficaci“.