Uno dei maggiori rischi che possono correre i clienti Tim, Vodafone e Wind Tre riguarda la mancata protezione della privacy sul proprio smartphone. Oggi tale dispositivo è di una importanza vitale visto che vengono racchiuse tutte le informazioni personali.

Se ad esempio non vogliamo farci scoprire alcuni messaggi che inviamo, esistono dei trucchi che permettono agli utenti di non lasciare alcuna traccia. Tali trucchi riguardano alcune applicazioni presenti sul Google Play Store, le quali vengono considerate come rivali di WhatsApp, la nota applicazione di messaggistica istantanea.

Le 3 app da scaricare assolutamente

Le applicazioni che stiamo per presentare hanno una caratteristica in comune, ovvero quella di autodistruggere i messaggi inviati. Consigliamo di effettuare il download delle seguenti app:

  • DONTALK: l’applicazione si contraddistingue per via di richiamare il messaggio (contenente degli errori) già inviato, prima che il destinatario lo visualizza. I messaggi che si autodistruggono sono chiamati ‘pop’ e per inviarli basta toccare il nome della persona nella chat.
  • SpeakOn: oltre ad essere un’applicazione che permette di cancellare automaticamente i messaggi inviati, agisce anche da traduttore automatico. A differenza delle altre applicazione, SpeakOn da la possibilità ai clienti di adottare un codice segreto per proteggere le proprie conversazioni. Così facendo, nessun utente può avere l’accesso. Per quanto riguarda la cancellazione dei messaggi, è possibile impostare un timer per l’autodistruzione.
  • Wickr: anche tale applicazione viene utilizzata per autodistruggere in modo automatico i messaggi inviati a qualsiasi utente. L’applicazione consente di monitorare il tempo di visualizzazione dei messaggi che vengono inviati attraverso la crittografia militare. Con l’opzione Secure File Shredder si possono cancellare i file indesiderati sul proprio smartphone.