Apple

Apple, come ben saprete, ha presentato i nuovi smartphone nel mese di settembre, in particolare stiamo parlando di iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR.

Nelle ultime ore ha però deciso di ridurre di ben 9 miliardi di dollari i ricavi attesi dalle vendite di quest’ultimi. La motivazione è semplice, le vendite sono di meno delle aspettative e solo ieri ha perso in borsa il 9.96% facendo crollare il listino Dow Jones del 2.78%. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Apple riduce i ricavi attesi dei nuovi iPhone

Tim Cook, CEO dell’azienda di Cupertino ha da poco pubblicato una lettera ai propri investitori in cui ha annunciato di attendere risultati finanziari minori rispetto alle aspettative. La motivazione starebbe in un rallentamento nelle vendite dei nuovi iPhone, soprattutto in Cina. La riduzione, scrive Cook, è stata registrata soprattutto in Cina e in altri Paesi più sviluppati. Nella lettera si può leggere inoltre che, la messa in vendita dei nuovi dispositivi, dopo solo un anno da iPhone X, non ha giovato all’azienda.

Leggi anche:  Radiazioni e valori SAR: Apple, Xiaomi e OnePlus nell'occhio del ciclone

Altre cause si possono identificare nel dollaro statunitense, che è forte sui cambi internazionali. Il problema di fondo però, resta che molti meno utenti hanno acquistato i nuovi dispositivi, rispetto agli anni precedenti. La società al momento prevede per il primo trimestre del 2019 una riduzione di circa 9 miliardi nei ricavi, rispetto a quello stimato originariamente.

Non bisogna trascurare il costo dei suddetti dispositivi, moltissimi utenti che l’anno scorso hanno acquistato iPhone X, non sono disposti a spendere quella cifra per uno smartphone uscito un anno dopo. Probabilmente se mai Apple dovesse decidere di abbassare i costi dei propri prodotti, gli utenti si sentirebbero meno in colpa a cambiare il proprio smartphone ogni anno.