Il primo smartphone Android pieghevole di Samsung è l’ormai rinomato Galaxy Flex tanto atteso. Pare che rispetto ai principali flagship della compagnia, tale dispositivo sarà quasi sicuramente molto più costoso.

Un report di questa settimana suggerisce che Samsung abbia già deciso i suoi piani di lancio per il Regno Unito. Lì il Galaxy Flex o comunque il dispositivo sarà venduto solo sbloccato e tramite EE. Questo approccio è in netto contrasto con la strategia dell’azienda per le linee Galaxy S e Galaxy Note, entrambe offerte da praticamente tutti i principali operatori di rete nel paese e all’estero. Per quanto riguarda il prezzo, il Galaxy Flex è costato tra £ 1.500 e £ 2.000 nel Regno Unito. Queste cifre ammontano a 1.900- 2.500 dollari.

Ciò suggerisce che il portatile non convenzionale sarà due volte più caro del più caro smartphone tradizionale di Samsung fino ad oggi – la variante da 512 GB del Galaxy Note 9. Inoltre, Samsung occasionalmente collabora con operatori wireless e li aiuta a vendere i dispositivi con contratto attraverso il negozio online e punti vendita fisici. Questo non sarà il caso del Galaxy Flex, almeno nel Regno Unito; il nuovo rapporto suggerisce che la ditta venderà solo una variante senza SIM dell’ammiraglia Android. Mentre EE l’offrirà sia sbloccato che con un contratto. Attualmente non è chiaro se Samsung intenda fornire ai consumatori la possibilità di pagare il dispositivo a rate.

Samsung Galaxy Flex è il noto smartphone pieghevole dell’azienda e potrebbe costare persino 2,500 dollari

La fascia superiore della fascia di prezzo prevista per il Galaxy Flex si riferisce solo alla variante più pregiata del phablet pieghevole. La stessa fonte sostiene che Samsung intende offrire più modelli, presumibilmente con diverse configurazioni, come ha fatto con gli altri. Non è ancora chiaro se l’azienda applicherà una simile strategia di lancio in altri mercati, anche se la natura di nicchia del Galaxy Flex rende la sperimentazione uno scenario probabile. Samsung ha appena capito come produrre in serie telefoni pieghevoli ed è solo all’inizio del suo viaggio per venderli davvero in massa.

Leggi anche:  Samsung Galaxy F avrà due fotocamere da 12 MegaPixel, 8 GB di RAM e una batteria enorme

L’azienda ha già confermato il tempo di lancio ma non ha fornito molti altri dettagli sull’argomento. Rapporti precedenti indicavano che la società intende presentare ufficialmente il gadget alla prossima edizione del Mobile World Congress, la più grande fiera mobile del pianeta, che tradizionalmente va da fine febbraio all’inizio di marzo. Quella finestra di lancio stimata è indicativa di una versione di aprile, almeno sulla base dei precedenti progetti di punta di Samsung.

Il conglomerato di Seoul vende di solito decine di milioni di ammiraglie Android ogni anno, non ha intenzione di fare ciò con il suo dispositivo pieghevole poiché ritiene che il cartellino del prezzo senza precedenti ne limiterà fortemente il potenziale commerciale. A causa di questo stato di cose, l’azienda punta in primo luogo a un lotto di produzione che è forte di alcune milioni di unità. In seguito rivaluterà i piani di produzione futuri. Questo approccio attento potrebbe spiegare perché Samsung si accontenta di una partnership con un singolo operatore nel Regno Unito. Mentre il Galaxy Flex non sfrutterà l’intera potenza della rete di distribuzione Samsung, la società intende comunque promuoverlo a livello globale.