Brevetto Samsung Galaxy X
Brevetto Samsung Galaxy X

Pochi secondi prima vengono annunciati gli smartphone Samsung più potenti di sempre e poco tempo dopo il CEO della compagnia mette un po’ di benzina sul fuoco in merito al Galaxy X. Con un’intervista fatta da CNET dopo la presentazione si è parlato di uno dei potenziali telefoni più interessanti di sempre. Tra le cose che ha detto c’è stata anche la conferma del nome.

Samsung Galaxy X vedrà la luce

Il CEO ha voluto subito chiarire che quando la compagnia lancia un nuovo dispositivo lo fa perché è sicura che potrà offrire la migliore esperienza utente possibile. Gli è stato chiesto se verrà presentato entro quest’anno e facendo finta di non aver sentito ha lanciato un sorrisetto.

Apportare modifiche sostanziali nel mercato degli smartphone è una cosa difficile, al massimo qualche piccolo dettaglio estetico. Quasi la totalità delle novità arrivano dalla parte software quindi è naturale che Samsung voglia fare le cose per bene e questo significa tempo. Certo, un dispositivo del genere non è proprio per tutti, ma le novità non lo sono quasi mai.

Leggi anche:  Huawei: il primo smartphone Honor con supporto 5G arriverà nel 2019

Il primo dispositivo che verrà presentato con questa caratteristica si dovrebbe piegare verso l’interno, ma è possibile che nel futuro arrivi quello con lo schermo che si piega verso l’esterno. Quello che è stato fatto vedere a Las Vegas a gennaio aveva un display di ben 7,3 pollici, ma non si sa nient’altro. La compagnia deve correggere quelli che sono stati definiti “alcuni problemi.”

In ogni caso Samsung non può permettersi di aspettare troppo, non se vuole essere la prima compagnia a presentare un dispositivo del genere. Altre compagnie stanno lavorando a questo, prima su tutte Microsoft. Sembrerebbe che il colosso americano sia al lavoro su un tablet/telefono che prende il nome di Andromeda ed è attualmente in sviluppo. Certo che però per recuperare i sudcoreani dovranno ancora farne di strada.