ho.mobile vodafone iliad

Il terzo trimestre 2018 ha visto Vodafone perdere terreno contro Iliad ma, fortunatamente, il lancio dell’operatore low cost ho. Mobile si è rivelato una mossa vincente. In pochi mesi, l’operatore francese ha saputo accaparrarsi grosse fette di clienti in Italia, tanto che Vodafone nel Q3 ha incassato un netto -6,4% nei ricavi.

Non ha giovato altresì l’ingresso nella mischia di Kena Mobile, controllata da TIM, la quale ha offerto inizialmente bundle poco interessanti per crescere via via verso offerte al top della categoria low cost.

Vodafone e ho. Mobile contro Iliad

Solo contando i clienti dell’operatore rosso, sono oltre 200 mila le SIM perse nella guerra delle tariffe, segno che il passaggio ad altri competitor è stato doloroso per Vodafone. Una perdita parzialmente coperta dal buon impatto che ho. Mobile ha avuto sulla clientela italiana. 

Leggi anche:  Vodafone, fine anno da incubo: è in arrivo la nuova stangata sui prezzi

Ma quanto sarà possibile continuare questa gara al ribasso nelle tariffe di telefonia mobile?Abbassando i prezzi non sempre conviene ai grandi operatori, poiché Vodafone ha perso diversi milioni di euro. Il ricavo medio per ciascun utente è calato molto proprio perché è stato necessario abbassare i prezzi e mantenere il passo di Iliad.

Un ritmo incalzante dei francesi che, secondo il CEO di Vodafone, non sarà sostenibile ancora a lungo nemmeno da Iliad. Secondo le analisi, l’attuale quarto operatore italiano presto allenterà la corsa al ribasso delle tariffe, alzando di nuovo i prezzi nel prossimo futuro. Se tale vicenda accadrà, l’operatore rosso sarà in grado nuovamente di lottare ad armi pari con tutti gli operatori. Riconquistare, almeno in parte, i clienti perduti diventerà semplice.