smartphone Samsung Galaxy

Nell’ultimo periodo tutte le aziende stanno cercando di proporre sul mercato mobile degli smartphone davvero innovativi e con un design diverso dal solito. Come innovazione, tutti i big del settore stanno cercando di implementare nuove tecnologie che permettano di ottenere uno smartphone totalmente full-display. Tra queste aziende c’è Samsung la quale, stando ad un nuovo brevetto, starebbe progettando il primo device con la fotocamera anteriore nascosta al di sotto del display.

 

Fotocamera anteriore nascosta sotto al display: potrebbe arrivare sul prossimo Galaxy S11?

Nel corso di quest’anno sono state proposte svariate soluzioni tecnologiche per ottenere un design pressoché senza cornici e a tutto schermo. Xiaomi ha presentato il nuovo Mi Mix 3, il quale nasconde la fotocamera ed i vari sensori tramite un meccanismo a scorrimento. Abbiamo visto anche Oppo e OnePlus presentare sul mercato dei device dalla soluzione simile, ovvero un ampio display con notch a goccia.

E poi c’è Samsung che si appresta a presentare sul mercato il nuovo device della serie S, ovvero il Galaxy S10. Secondo le ultime indiscrezioni, questo smartphone potrebbe avere un design più innovativo rispetto al passato, con delle cornici davvero bezel-less.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S10 sarà molto intelligente grazie ad un chip dedicato

Ma, stando ad un brevetto dell’azienda, pare che Samsung stia seriamente progettando un dispositivo che possa “nascondere” totalmente la fotocamera anteriore e i vari sensori al di sotto del display. Dalle immagini risultate dal brevetto, quindi, è possibile notare come lo smartphone sia caratterizzato frontalmente da una superficie occupata completamente dal display. La camera anteriore ed i vari sensori, infatti, non si intravedono minimamente.

Lo smartphone in questione sarebbe caratterizzato da tre strati. Il primo strato ospiterebbe tutti i vari sensori, le antenne, la fotocamera anteriore e la capsula audio di sistema. Il secondo strato sarebbe in pratica il display e verrebbe posto al di sopra del primo strato e, tramite dei microfori, permetterebbe ai sensori di funzionare. L’ultimo strato, infine, sarebbe il vetro di protezione del display.

Ovviamente si tratta di una tecnologia piuttosto complessa e non abbiamo le tempistiche circa l’eventuale uscita di questo dispositivo. Non è inverosimile che possa essere il prossimo Samsung Galaxy S11 a beneficiare di questa tecnologia, ma non ci sono certezze per ora.