Huawei Mate 20 Pro con schermo verde

Il nuovo Huawei Mate 20 Pro ha qualche problema con il suo gigantesco schermo. Sulla scia di quanto vi abbiamo riportato in questo articolo, diversi modelli presentano un evidente quanto fastidioso schermo tendente al verde. Non si tratta di un effetto leggero ma qualcosa che rende inutilizzabile Huawei Mate 20 Pro.

Un inconveniente che stanno lamentando diversi possessori, specie quando lo smartphone si trova in ambienti con condizioni di luce scarsa. Huawei ha affermato che il suo smartphone schermo OLED caratterizzato da bordi curvi dal design speciale per un’esperienza visiva migliorata e il massimo comfort.

 

Huawei Mate 20 Pro con schermo verde viene sostituito completamente

Tutto questo però può portare ad alcune differenze cromatiche. In condizioni di scarsa illuminazione, quando la luminosità dello schermo è troppo bassa o quando si utilizzano sfondi scuri, queste differenze possono essere esagerate. A questa dichiarazione si aggiunge oggi quella di Elina Takala, responsabile PR e marketing di Huawei Finlandia:

“Stiamo cercando di capire da un po’ di tempo perché una piccola parte di smartphone ha display tendenti al verde in alcuni Paesi. In Finlandia, gli acquirenti che presentano questo problema ricevono uno smartphone nuovo in modo del tutto gratuito“. Il produttore cinese, dunque, ha scelto per la sostituzione di tutto lo smartphone.

Leggi anche:  Huawei Mate 20 ha l'autonomia della batteria migliore di qualsiasi top di gamma

Un’ottima notizia per tutti coloro che stanno riscontrando questo problema e che in questo modo, nel giro di un giorno o due al massimo, possono riavere indietro un prodotto funzionante. Ci incuriosisce però il fatto che la rappresentante finlandese abbiamo specificato che questo fenomeno si manifesta da un po’ di tempo.

Questo vuol dire che Huawei Mate 20 Pro non è l’unico ad avere un display tendente al verde. Ad ogni modo il problema non sarebbe correlato a Huawei ma all’azienda che produce il pannello e tra queste c’è anche LG. Altri ipotizzano possa essere un effetto dovuto alla retroilluminazione e alla fluorescenza della colla.