false emailI cyber-criminali intensificano la diffusione dei tentativi di frode tramite email che mirano ad ingannare gli utenti. Strategia tipica degli hacker è quella di utilizzare il nome di grandi marchi e aziende per nascondere le frodi online. Poste Italiane è l’azienda più sfruttata dai malfattori per mascherare i tentativi di frode ma, stando alle ultime statistiche, il phishing si è intensificato. Aziende come Microsoft, PayPal e Netflix vengono utilizzate come espedienti per truffare gli utenti attraverso false email.

Truffe Online: anche Microsoft e Netflix sono utilizzate dagli hacker per diffondere email false!

Il phishing, stando alle ultime ricerche condotte da “Vade Sicure” e riportate da “tecnologia.libero”, si è intensificato in modo consistente, proprio negli ultimi mesi. Le false email che arrivano agli utenti sono numerose e tra gli espedienti non vi è soltanto Poste Italiane. Netflix, Microsoft e PayPal sono utilizzati per dare ufficialità a comunicazioni false e fraudolente che mirano ad ingannare gli utenti.

Leggi anche:  PostePay: ecco le ultime email che mascherano diversi tentativi di frode

Tecnica del phishing è, appunto, quella di ottenere i dati degli utenti in modo da poter aver accesso ad eventuali carte di credito o conti correnti. Come sempre, in allegato alle email, vi sono file fraudolenti o link ai quali si è invitati a cliccare tramite motivazioni fittizie. Ciò che consente ai criminali di portare a termine la truffa è proprio l’accesso a tali link che spediranno le vittime in siti poco affidabili, nella maggior parte dei casi, cloni dei siti ufficiali delle aziende utilizzate come espedienti.

Per sfuggire a tali inganni gli utenti hanno a disposizione pochi elementi ma basterà sfruttarne uno per proteggersi. Ognuno dovrà procedere con cautela e prestare attenzione evitando di cliccare su link inaffidabili e fornire informazioni personali che potrebbero essere utilizzate in modo illecito.