Airtame 2 6

È tempo di grandi cambiamenti per Airtame, una startup Danese nata nel 2014 ma entrata di prepotenza nel settore hi-tech. La società infatti ha rinnovato il proprio dongle HDMI omonimo dando così vita ad Airtame 2. Per chi non conoscesse il device, si tratta di una soluzione HDMI completamente wireless, pensata sia per il settore business che per quello scolastico.

Il primo modello è stato finanziato grazie ad una campagna di crowdfunding e ha infranto il record di donazioni su Indiegogo. Questo perché l’obiettivo di Aritame era quello di migliorare le performance steaming eliminando del tutto i cavi di collegamento tra device e monitor. Il team di sviluppo ha continuato ad introdurre nuove feature come la Homescreen ed una profonda integrazione con le App.

Ecco quindi che l’azienda è riuscita a raggiungere oltre 100 mila device spediti. I numeri impressionati sembrano premiare la startup, infatti sono oltre 18 mila le organizzazioni sfruttano Airtame all’interno dei propri meeting. Questi incontri ammontano a 401 mila nel solo mese di settembre 2018.

Adesso Airtame 2 rimette in discussione il modo di rendere interattivi e collaborativi i monitor collegati. Rispetto ad altre soluzioni come per esempio Google Chromecast, Airtame 2 garantisce una compatibilità completa con tutti i principali sistemi operativi come Windows, Android o iOS. Sarà possibile trasmette al dongle tutta la schermata della sorgente oppure solo parti di essa con un semplice click. La differenza principale rispetto a tutti i competitor è che Airtame è una soluzione pensata per la produttività. Questo la rende preferibile a tutti gli altri device che offrono funzioni limitate all’uso domestico.

Leggi anche:  Apple e Google: le migliori applicazioni del 2018, ecco i dettagli

Airtame 2 è venduto a 399 dollari per device e rispetto alla prima generazione può vantare un quantitativo di RAM quattro volte maggiore. Il segnale wireless è più potente del 200% grazie all’uso di un nuovo chip in grado di migliorare l’esperienza d’uso. È stato aggiunto un LED per facilitare l’indicazione di stato di funzionamento ed è presente il supporto alla chiusura Kensington per bloccare il device. Per tutte le ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito ufficiale.