Instagram

Il social network Instagram nell’ultimo periodo sta avendo la meglio rispetto a tutti i concorrenti, quali Facebook e Snapchat. Il primo motivo è sicuramente lo scandalo Cambridge Analytica che ha colpito il social blu.

Il secondo motivo è l’introduzione qualche anno fa delle famose “storie“, che ha portato moltissimi utenti a preferire il social network fotografico rispetto a Snapchat. Quest’ultimo infatti non sta navigando per niente in buone acque, sta al contrario toccando i minimi storici.

 

Instagram: diventare popolare sulla piattaforma, i consigli

Gli utenti presenti sul social network fotografico sono soliti apprezzare moltissimi contenuti accurati e nella giusta definizione. Il nostro consiglio è quello di specializzarvi in un argomento da trattare, quello che più vi piace. Di conseguenza tutti gli utenti che apprezzano a loro volta l’argomento, inizieranno a seguirvi. Anche se sembra abbastanza scontato, è sempre bene ricordarlo, acquistare i follower su Instagram non è sicuramente una pratica etica e soprattutto si rischia di essere seguiti da account non attivi.

I contenuti che deciderete di postare dovranno essere studiati nei minimi dettagli, e soprattutto essere di alta qualità. Essendo il social network basato su foto e video, i contenuti proposti dovranno essere della massima qualità, foto sgranate e sfocate non saranno molto apprezzate. Le Stories sono un ottimo strumento per interagire con i propri follower. Una recente ricerca di mercato ha infatti evidenziato che gli utenti che postano storie su Instagram sono circa 400 milioni in tutto il mondo.

Leggi anche:  Facebook accusato dal New York Times di insabbiare i propri scandali

Curate bene il vostro profilo, aggiungete il nome utente, una foto abbastanza nitida, che vi rappresenti. Aggiungete qualche riga alla vostra biografia e infine, se lo avete, inserite anche il link del vostro sito web, account Facebook o blog. Scegliete gli hashtag giusti da inserire nella descrizione della vostra foto/video. Nonostante la maggior parte degli utenti che pensi che più hashtag ci sono meglio è, non è questa la strategia da utilizzare. Il numero medio di hashtag da aggiungere varia da 7 a 10.