note 9 batteriaSamsung Galaxy Note 9 è stato presentato la scorsa settimana e da allora sempre più utenti si sono impensieriti di fronte alla possibilità che la batteria possa esplodere. Esiste veramente il rischio che si riproponga una situazione simile a quella avuta con lo sfortunato Note 7? Facciamo chiarezza.

 

La batteria Note 9 potrebbe incendiarsi?

I nuovi top di gamma della serie Note 9 sono stati appena presentati al pubblico dimostrando l’efficacia di upgrade che hanno consentito di prendere le distanze dalla serie precedente, dalla quale si staccano con un incremento di performance pari al 33% per la CPU ed al 23% per la GPU.

Guadagni in prestazioni che si collocano a margine di un processo ad Intelligenza Artificiale che nel suo complesso garantisce anche una gestione efficace dell’elaborazione dati durante il gaming, che sotto l’aspetto performance si porta ad un meritato +40%.

Sotto il cofano degli ultimi arrivati troviamo una CPU differenziata per mercato, che in Europa manifesta la presenza di un eccellente SoC home-made modello Exynos 9810 con processo produttivo a 10nm. Aumentano prestazioni ed autonomia, grazie a soluzioni accuratamente ingegnerizzate per garantire bassi consumi ed alti rendimenti.

A coadiuvare il tutto troviamo anche una nuova batteria. Il supporto è decisamente più generoso rispetto ai 3.300mAh della precedente generazione e notevolmente avanti rispetto a quelli previsti per i poco sicuri Note 7, prontamente ritirati dal mercato a seguito dei problemi di esplosione insorti a causa di una non perfetta gestione dell’energia.

Con i suoi 4000mAh di capacità assoluta la batteria Note 9 desta non poca preoccupazione in tutti quegli utenti rimasti negativamente colpiti dalle vicende che hanno coinvolto gli ex top di gamma 2016. Esiste davvero il rischio che il telefono possa esplodere causando danni?

Sotto questo punto di vista la società sudcoreana passa alle rassicurazioni e promette di concedere un terminale ineccepibile sotto il profilo della sicurezza. La batteria si può ricaricare sia tramite il sistema cablato (anche in modalità veloce) che in modalità senza fili tramite appositi pad induttivi. Il tutto senza il rischio di incendiare il telefono.

Il calore in eccesso prodotto dallo smartphone in situazioni particolari (ad esempio sotto stress o in esposizione al sole diretto) viene smaltito da un apposito nuovo modulo di raffreddamento sviluppato con logica ad heat pipe in rame su base rivestita in fibra di carbonio. Il sistema denominato Water Carbon Cooling garantisce pertanto immunità a simili problemi e leva ogni dubbio in merito ad un potenziale caso di esplosione improvvisa.

Leggi anche:  Note 9 ha un'ottima fotocamera ma non è il top: DxOMark lo degrada in seconda posizione

In proposito si è espresso anche il massimo esponente della compagnia nella persona di Dj Koh, che in un suo intervento diretto ha garantito che:

“La batteria del Galaxy Note 9 è più sicura che mai. I nostri acquirenti non dovranno più preoccuparsi delle batterie”

Insomma, pare che Samsung abbia rimediato agli errori passati, concedendo un device che come il precedente segna una rottura con un passato sfortunato dal punto di vista della sicurezza. Samsung rinnova la fiducia del consumatore e garantisce dispositivi idonei ad un utilizzo in sicurezza.

Per completezza riportiamo la versione integrale della scheda tecnica del terminale, mentre si ricorda che le varie catene di elettronica nazionali ed i rivenditori online hanno già disposto i pre-order con tutti i vantaggi della permuta del vostro vecchio smartphone.

 

Scheda Tecnica Samsung Galaxy Note 9Samsung Galaxy Note 9

  • Schermo: 6,4” Super AMOLED QHD+ (1.440 x 2.960 pixel, 516ppi) multi-touch System Infinity Edge Display 18.5:9
  • CPU: Samsung Exynos 9810 64-bit core compute Octa Core @2.7GHz
  • RAM: 6 / 8 GB LPDDR4
  • Memoria interna: 128 / 512 GB, UFS 2.1, espandibile (con microSD fino a 512 GB)
  • Fotocamera posteriore: 12 MP (f/1.5 o f/2.4) + 12 megapixel zoom ottico 2x, f/2.4, OIS
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel, f/1.7, autofocus, Animoji support
  • Connettività: hybrid dual nano SIM, GIGA LTE Cat.18 @1.2Gbps, Wi-Fi dual band 802.11ac, Bluetooth 5.0 LE, GPS, NFC + MST (Samsung Pay), USB Type-C reversibile
  • Batteria: 4.000 mAh con ricarica rapida e wireless
  • Dimensioni: 161,9 x 76,4 x 8,8 mm
  • Peso: 201 grammi
  • Certificazione IP: IP68
  • OS: Android 8.1 Oreo
  • Sicurezza: Iris Scan, scanner impronte, Facial recognition + Pattern, Pin e Password Access Mode
  • Data Presentazione: 9 agosto 2018
  • Prezzo e Vendita: da 1.279 euro in pre-ordine con spedizione dal 23 agosto 2018
  • Speciale: S-Pen e supporto DeX Pad Dock for Android Desktop OS
  • Sito ufficiale: Samsung.com