Android 9 PieUn imminente aggiornamento di Android 9 Pie potrebbe risolvere un problema che molti utenti hanno riscontrato sin dalle fasi di anteprima degli sviluppatori di Android P. Trattasi dei problemi rilevati con il tasto indietro.

La gravità e la frequenza del problema dipenderanno probabilmente dalla frequenza con cui il proprietario di un singolo dispositivo utilizza il pulsante Indietro. In particolare quando si visualizza la schermata “ritorna” (panoramica). Con Android 9 Pie, è stato rilevato un netto cambiamento nel modo in cui l’aspetto e le funzioni della schermata emergono. Ciò è ancora più evidente quando l’utente passa alla nuova interfaccia alimentata a gesti. Infatti in questa interfaccia la barra di navigazione in basso mostra semplicemente due icone: quella dei gesti e il pulsante indietro. Il pulsante recenti è stato rimosso a favore dell’utente che deve abituarsi alla nuova grafica.

Android 9 Pie nuovamente aggiornato per risolvere alcune problematiche riscontrate con il tasto Indietro

Oltre al supporto per i gesti, l’update è efficace sul pulsante home, consentendo all’utente in qualsiasi momento di toccare l’icona principale e tornare alla schermata iniziale. Come prevedibile, quando si utilizza invece il pulsante Indietro, si rimanda l’utente a un punto precedente. Tuttavia, quando si preme il pulsante Indietro durante la visualizzazione della schermata “recenti”, anche il dispositivo torna alla schermata iniziale. In tal caso quindi gli unici due tasti adesso disponibili fanno la stessa cosa.

Leggi anche:  Samsung farà di tutto per spingere le vendite di Galaxy Note 9

È questo il problema specifico che dovrebbe essere risolto in un prossimo aggiornamento di Android 9 Pie. Poiché il problema è presente sul Google Issue Tracker da luglio e da allora è aumentato. Questa settimana è apparso come “risolto” e la versione fissa “sarà disponibile a breve”. Se questo significa che sarà disponibile nel prossimo aggiornamento di Android 9 Pie o in futuro, resta da vedere. In entrambi i casi, una volta che la correzione arriverà per gli utenti, ci si può aspettare che il problema si ripresenti.