L’anno 2019 potrebbe essere quello degli smartphone pieghevoli. Recentemente vi abbiamo parlato di Huawei e dei suoi piani per anticipare Samsung nel lancio del primo smartphone pieghevole; ora, nuovo rapporto pubblicato da una testata sudcoreana (ETNews) suggerisce che anche alcuni marchi cinesi – tra cui Oppo e Xiaomi – starebbero lavorando su smartphone pieghevoli da lanciare il prossimo anno.

Secondo quanto riferito, entrambi i marchi avrebbero già siglato accordi con aziende per la fornitura di componenti da integrare negli smartphone pieghevoli. Due componenti chiave, come spiegato da Android Authority, sono le cerniere e i display pieghevoli. Xiaomi e Oppo dovrebbero seguire le orme di Huawei, che a quanto si dice otterrà il pannello OLED da BOE Technology Group. Tuttavia, anche LG Display dovrebbe anche essere tra i potenziali fornitori.

 

Leggi anche:  Xiaomi Mi A2 Lite ufficiale: 5,84 pollici FullHD+ e Snapdragon 625 a soli 179 euro

OPPO e Xiaomi lavorano su smartphone pieghevoli

La relazione non ha menzionato esattamente quale sia il progetto delle due società. In particolare, Xiaomi è apprezzata soprattutto per il lancio di telefoni ad un prezzo accessibile rispetto alla concorrenza. Quindi, resta da vedere quale strategia adotterà Xiaomi, soprattutto relativamente al prezzo – che non potrà, per forza di cose, essere economico. Altresì, alcuni giorni fa, un misterioso telefono Xiaomi che si ritiene essere il Mi Note 4, è apparso sul sito di certificazione cinese TENAA. È interessante notare che la lista menziona il supporto al riconoscimento delle impronte digitali in display, che potrebbe essere simile ai lettori presenti sugli smartphone Vivo X21 e Vivo Nex.