Huawei e i problemi di rete

Huawei sta cercando di diventare la prima azienda a lanciare il primo smartphone pieghevole, con l’obiettivo di scavalcare Samsung sul mercato. Gli smartphone pieghevoli sono stati per lungo tempo un sogno irrealizzabile.

Le varie indiscrezioni relative a device pieghevoli realizzati da Samsung e LG sono iniziate a trapelare dal 2013, tuttavia, nessuno dei due produttori ha ancora prodotto uno smartphone del genere. Secondo un rapporto emerso dalla Cina, Huawei utilizzerà un display OLED flessibile, che sarà fabbricato da BOE Technology Group, che ha sede in Cina.

Ciò significherebbe che Huawei non utilizzerà i pannelli OLED di LG o Samsung, i due maggiori produttori. Una persona vicina alle vicende della casa cinese ha dichiarato:“il volume previsto da Huawei potrebbe essere limitato a circa 20.000 a 30.000 unità, o anche meno”.

L’obiettivo è quello di battere Samsung e di “dimostrare la sua capacità tecnologica ed attirare l’attenzione dei media del settore”. Tuttavia, gli analisti restano fermi sull’idea che difficilmente vedremo questi dispositivi nel 2019. Gli smartphone pieghevoli si sono rivelati un sogno per molti appassionati di smartphone per parecchi anni ed alcune aziende hanno già provato a crearne uno.

Leggi anche:  Huawei Mate 20: rivelato il disegn con display dotato di notch a goccia d'acqua

 

Huawei si starebbe preparando ad annunciare il suo smartphone pieghevole

 

L’esempio è ZTE, con il suo Axon M, che non ha ottenuto un grande successo, ovviamente, in parte a causa della scarsa commercializzazione nel mondo. In realtà, non si è trattato di uno smartphone realmente pieghevole. Si trattava infatti, di due smartphone collegati tramite una gigantesca cerniera nel mezzo.

Non si è rivelato proprio quello che gli appassionati di smartphone stavano cercando. Speriamo che Huawei abbia il tempo giusto per approfondire ulteriormente la ricerca e lo sviluppo ed assicurarsi che il telefono sia il migliore possibile prima che venga annunciato.