Il popolare free-to-play ‘Fortnite‘ sarà lanciato presto anche su piattaforma Android. Epic Games ha annunciato a maggio che Fortnite Mobile su Android sarà disponibile in estate, sebbene la società non abbia ancora annunciato ufficialmente una data di uscita. Una fonte citata da XDA ci informa che il gioco verrà lanciato in esclusiva per il Samsung Galaxy Note 9, il quale – ricordiamo – verrà presentato il 9 agosto.

Poche ore fa, poi, XDA ha scoperto un elenco di smartphone Android che supporteranno Fortnite Mobile dopo il lancio, ma con una piccola novità: il gioco potrebbe non essere disponibile su Google Play Store. Nascosti all’interno della pagina Fortnite Mobile sul sito Web di Epic Games sono presenti linee che istruiscono gli utenti su come scaricare e installare il gioco sul proprio smartphone Android.

Un utente Reddit è persino riuscito a ottenere alcune immagini relative all’installazione del gioco sugli smartphone Android. Ecco una piccola galleria:

 

Fortnite Mobile non sarà presente sul Play Store

La prima immagine che verrà mostrata all’utente avverte che Fortnite Mobile su Android verrà scaricato tramite il browser web. La seconda immagine indica all’utente che, dopo aver scaricato l’app, verranno “richieste alcune autorizzazioni di sicurezza” – ciò probabilmente si riferisce all’abilitazione dell’installazione da fonti sconosciute. Ma la domanda che noi (e sicuramente anche voi) ci poniamo è: perché Epic Games non offre Fortnite sul Google Play Store?

Epic Games ha avuto un successo incredibilmente con Fortnite: un recente rapporto di Sensor Tower Blog afferma che, nei primi 10 giorni della stagione 5, la release di iOS ha fruttato a Epic Games 2 milioni di dollari al giorno. Il fatturato totale per dispositivi mobili ha raggiunto finora 150 milioni di dollari dal lancio avvenuto il 15 marzo.

Leggi anche:  I migliori antivirus Android Gratis: per un telefono a prova d'infezione

Fortnite Mobile su iOS è chiaramente una delle principali fonti di guadagno per Epic Games, ma la società perde il 30% dei suoi profitti a causa delle regole dell’Apple App Store. Poiché tutti gli acquisti in-app di Fortnite vengono consumati in-game e non sono utilizzabili esternamente, Apple taglia del 30% tutte le vendite. Ma l’unico modo per le aziende di raggiungere un vasto pubblico sui dispositivi Apple è quello di offrire i loro contenuti tramite l’App Store.

D’altra parte, Android non impedisce agli utenti di installare applicazioni provenienti da terze parti – i cd. APK. Ok, distribuire un’app sul Google Play Store significa maggiore visibilità e raggiungere un pubblico più ampio, ma un titolo di alto profilo come Fortnite non dovrebbe avere alcun problema di visibilità. Se Epic Games distribuisse Fortnite Mobile su Android tramite Google Play Store, perderebbe il 30% di tutte le vendite poiché le app distribuite all’interno del Play Store devono utilizzare la fatturazione in-app di Google Play.

Ciò detto, se Epic Games decide di rinunciare al Google Play Store e gli utenti installano il gioco dal proprio sito Web, possono utilizzare le soluzioni proprietarie di acquisto in-app, e quindi l’azienda non subirebbe il già citato taglio del 30%. Tuttavia, quanto riferito solo solo speculazioni: sicuramente, ne sapremo di più in occasione del lancio di Note 9.