Le truffe online sono aumentateLa carta prepagata più utilizzata in Italia continua ad essere vittima di un gruppo di hacker che ha ben diffuso una tecnica oggi sempre più nota: il phishing.

Una frode che utilizza la posta elettronica, gli SMS e le varie app di messaggistica istantanea per diffondersi e colpire gli utenti. Sono proprio i clienti di Poste Italiane le vittime preferite da questi malfattori poiché in molti sono titolari di prepagate PostePay.

PostePay: come ottenerla e come proteggerla dal phishing!

Le prepagate rilasciate da Poste Italiane sono disponibili in più versioni e ottenerle è semplicissimo. PostePay può essere richiesta online o ritirata in qualsiasi ufficio Postale. Il sito ufficiale permette di richiedere la carta che verrà spedita direttamente a casa e successivamente attivata; l’attivazione sarà invece immediata nel caso in cui la si richieda negli uffici di Poste Italiane.

Le carte come già detto sono disponibili in più varianti ma le caratteristiche principali le accomunano tutte. Permettono di effettuare pagamenti e prelevare denaro in Italia e all’estero. PostePay Evolution in più offre l’opportunità di ricevere bonifici ed utilizzare il codice IBAN. Quest’ultima, a differenza della versione Standard, prevede un canone annuo di 10€.

Le ultime notizie lo dimostrano abbastanza bene, le qualità delle carte sono apprezzate tanto dagli italiani quanto dai malfattori. La Polizia Postale ha smascherato di recente numerosi criminali intenti a rapinare online gli utenti. Le truffe venivano ben mascherate dietro falsi annunci o email intimidatorie e, in entrambi i casi, riuscivano a creare problemi ai titolari delle carte.

Leggi anche:  PostePay: le truffe online di questo mese sono terribili per i clienti di Poste Italiane

E’ evidente che le email e gli SMS falsi sono i mezzi più utilizzati e che mettono in trappola i clienti semplicemente preoccupandoli ma la situazione sembra essere peggiorata.

I clienti di Poste Italiane possono subire delle truffe anche tramite social network come Facebook. Una recente segnalazione ha dichiarato che ultimamente i cyber-criminali si nascondono anche dietro “Falsi assistenti online” che fingono di prestare assistenza ai clienti.  Gli intestatari di carte PostePay devono praticamente stare sempre allerta per proteggere le loro carte.

Il phishing è fortunatamente facile da individuare. Le email e o gli SMS contengono sempre un link al quale vi invitano ad accedere, e che dovete necessariamente ignorare. Il messaggio cercherà di incuriosirvi o spaventarvi al punto da invitarvi ad accedere ad un sito clone. L’ultima richiesta che riceverete da questi falsi allarmi è quella di rinnovare le vostre credenziali, cosi facendo perderete i vostri soldi.

Non è mai eccessivo ribadire che è importante diffidare dalle email ricevute a nome di Poste Italiane e che è utile tenersi aggiornati attraverso la pagina Commissariatodips.it.