whatsappBufale, bufale e bufale: sempre le stesse storie ma la situazione diventa più pericolosa quando queste bugie si trasformano in vere e proprie truffe. Scatta l’allarme su WhatsApp che diventa il teatro di un fenomeno già conosciuto.

Come riportato ad inizio settimana, un nuovo Scam -ovvero una truffa che si diffonde attraverso un’applicazione di messaggistica istantanea- ha preso vita ed ha finito col rovinare l’estate di alcune famiglie che ci avevano creduto.

I famosi 5 biglietti per Mirabilandia

Proprio così, nella settimana in corso e durante quella passata, il nome di questo famoso parco divertimento è stato usato per truffare delle famiglie che non volevano altro che poter far divertire i propri bambini. In rapida diffusione sono pervenute, all’attenzione degli utenti di Facebook, diverse occasioni per poter usufruire di un regalo.

Il regalo in questione metteva a disposizione cinque biglietti gratuiti per l’ingresso a Mirabilandia a famiglia, in occasione del 26esimo anniversario del Parco divertimenti.

Ovviamente la gestione del parco si è distaccata da quanto avvenuto comunicando la falsità del concorso a premi e mettendo fine a tale truffa.

Anche Rainbow Magicland cade vittima dello scam

Situazione analoga si sta verificando nelle ultime ore, questa volta il Parco divertimenti che metterebbe a disposizione 5 biglietti gratuiti è Rainbow Magicland. 
Attenzione però: in questo caso la truffa sta avendo luogo direttamente su WhatsApp ed è accompagnata, come sempre, da un link truffaldino.

Leggi anche:  Unicredit: i clienti vengono truffati anche via SMS e WhatsApp, ma la banca è sicura

A riguardo la gestione del parco non ha esitato a intervenire ed ha subito rilasciato un comunicato stampa in cui si legge

Rainbow MagicLand è venuto a conoscenza di un “messaggio truffa” che si sta diffondendo tramite Whatsapp e che promette “5 biglietti gratuiti a 500 famiglie per festeggiare il suo 7° anniversario” a fronte della diffusione del messaggio stesso ai propri contatti. Ovviamente si tratta di una fake news con lo scopo di truffare chi clicca sul link indicato. Non si tratta assolutamente di un’iniziativa promossa dal Parco e scoraggiamo tutti gli utenti che ricevono tale messaggio ad aderirvi.

Come non rimanere truffati

Purtroppo, ancora, non esiste un metodo vero e proprio per evitare le truffe se non quello di usare l’ingegno. Sono essenziali, a tal fine, seguire sempre tre consigli fondamentali

  1. Non precipitarsi nell’aprire i collegamenti;
  2. Leggere ed esaminare il messaggio;
  3. Visitare i canali ufficiali dei Parchi, in questo caso, per vedere se anche su questi, l’iniziativa è operativa.