Tramite un post su Twitter, il noto sviluppatore focalizzato su iOS Steve Troughton-Smith ci svela alcune interessanti informazioni sull’iPad di nuova generazione. Secondo il developer, un recente cambiamento nell’AvatarKit di Apple, il software dietro le Animoji e Memoji, è stato aggiornato con il supporto a schermi più grandi.

Queste informazioni sono contenute nell’ultima beta di iOS 12, recentemente distribuita agli sviluppatori. Il supporto alle Animoji vuol dire che la nuova generazione di tablet Apple sarà caratterizzato da una videocamera TrueDepth, necessaria al supporto del Face ID e delle Animoji e Memoji. Già altre compagnie concorrenti hanno provato a riprodurre il sistema di sensori TrueDepth cercando di costruirlo con componenti economici, ma rimangono comunque prodotti incomparabilmente lontani da Apple.

 

iPad 2018: una rivoluzione

Similmente ad iPhone X vi saranno le gesture, mancando il tasto home. In tal senso, avremo sicuramente cornici più sottili e un rapporto schermo-corpo elevato; una scelta – a nostro avviso – poco condivisibile per un tablet, che dovrebbe fare dell’ergonomia e della praticità di utilizzo il suo punto di forza.

Un iPad Pro con fotocamera TrueDepth ha senso anche perché iOS 12 porta il supporto al multiutente, selezionabile tramite Face ID. Questa funzione è molto utile su iPad, generalmente condiviso tra i membri della famiglia. Tra l’altro, quando si accede al Control Center sugli attuali iPad con iOS 12, c’è già una nuova navigazione gestuale.

Portare il Face ID sui tablet non riguarda solo la sicurezza, ma anche aggiungere Animoji e Memoji. La presentazione dovrebbe avvenire in autunno, assieme ad iPhone X Plus e iPhone 9.