Carta d'identità: il modello nuovo costa troppo ed ha un problema terribile

Tutti siamo in possesso di documenti di riconoscimento come ad esempio lo è la carta d’identità, quella che tutti dovrebbero avere. Già da molto tempo sappiamo dell’incredibile valore che questo documento possiede, dato che ci permette anche di viaggiare.

Oltre a fungere da documento principale per il riconoscimento in qualsiasi situazione, la carta d’identità ci offre la possibilità di spostarci nel nostro paese e in tutti quelli dell’Unione Europea. Per questa motivazione si è deciso di creare un modello che sia in qualche modo più facilmente trasportabile e che risulti più resistente della semplice carta. Ci sarebbe però un problema non da poco che gli utenti starebbero lamentando da tempo.

 

Carta d’identità, il nuovo modello elettronico si rompe subito e costa davvero tanto

Tutti coloro che hanno la nuova carta d’identità elettronica, la quale risulta davvero molto interessante, hanno constatato alcuni problemi. Il documento, oltre ad essere realmente tascabile e soprattutto bello da vedere, sarebbe all’apparenza anche resistente.

Leggi anche:  Carta d'identità: tutte le info sul nuovo modello ma c'è un problema gravissimo

Infatti tale resistenza sarebbe solo apparente, dato che dopo poco tempo molti utenti avrebbero ravvisato una falla proprio in termini di integrità. La carta d’identità elettronica infatti si rompe dopo poco tempo dividendosi addirittura in due tra fronte e retro. Gli utenti sono quindi in protesta, dato che la nuova versione costa addirittura 22 euro.

Proprio per tale ragione, molti utenti avrebbero deciso di tenere il modello vecchio e quindi di non aggiornarsi. Gli organi di competenza si sono fatti sentire, affermando di voler fare di tutto per risolvere questo problema non di poco conto.