Samsung Galaxy S9
Samsung ha iniziato a distribuire un nuovo aggiornamento software per il suo Galaxy S9. Una notizia un po’ inattesa considerato che solo da qualche giorno ha preso il via il rilascio dell’aggiornamento mensile per il top di gamma coreano, contenente le patch di sicurezza Android più recenti.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 9, nome in codice SM-N960F, certificato dalla FCC: presentazione imminente

Stiamo parlando dell’aggiornamento versione XXS1BRF3 che si limitava a introdurre le sole patch del mese di giugno. A questa versione ne sta seguendo un’altra contrassegnata come XXU1BRF8. Allo stato attuale è disponibile per tutti i Galaxy S9 No-Brand venduti in Germania che a loro volta hanno installato la versione precedente.

 

Galaxy S9, un nuovo aggiornamento in distribuzione: cosa cambia?

Dalle community tedesche apprendiamo che questo nuovo aggiornamento non si limita alla sola sicurezza del sistema operativo pur introducendo sempre le patch di giugno. A queste si aggiungono altre novità interessanti. Nello specifico, si fa riferimento all’introduzione della funzione Hey Google per richiamare l’assistente intelligente di Big G.

Leggi anche:  Galaxy Note 9: memoria e sicurezza da record per il miglior smartphone del 2018

Inoltre, sarebbe stata migliorata la stabilità generale di Galaxy S9, migliorata la velocità del sistema e modificato il regolamento generale sulla protezione dei dati con l’aggiunta delle novità introdotte dal GDPR. Come se non bastasse, gli sviluppatori hanno aggiornato anche la parte MODEM e CSC.

Un aggiornamento che con tutta probabilità migliora la parte telefonica e introduce qualche novità a livello kernel che non c’è data sapere, almeno per il momento. Stesso discorso per la distribuzione dell’aggiornamento che non è ancora chiaro se rimarrà confinata in Germania o verrà estesa anche agli Paesi dell’Unione Europea.

Noi crediamo proprio che verrà estesa, pertanto, nel giro di qualche settimana anche la versione software XXU1BRF8 dovrebbe poter essere scaricata e installata sui Galaxy S9 No-Brand venduti in Italia. Gli utenti possono prepararsi al suo arrivo eliminando potenziali file inutili ed eseguendo un backup dei dati più importanti.