Nintendo sta cercando di raddoppiare i giochi per Android e iOS dopo gli importanti successi con i primi esperimenti per giochi mobile. I profitti dell’azienda stanno andando abbastanza bene.

In particolare Fire Emblem Heroes è il titolo più redditizio della società fino ad oggi. Il picco di Pokemon Go era molto più alto. Tale gioco AR è stato sviluppato da Niantic Labs e Nintendo ha ottenuto un taglio al contempo minore dei profitti di Google e Apple. Mentre, Fire Emblem Heroes è in gran parte un progetto interno creato in collaborazione con il gigante giapponese dell’intrattenimento DENA.

Il signor Fils-Aimé crede che il valore di Pokemon Go non derivasse solo da una serie di acquisti in-app, ma dal fatto che il gioco ha spinto più persone verso i sistemi di gioco dedicati dell’azienda. Nell’estate del 2016, questi erano giochi sopratutto 3DS e 2DS.

Nintendo vuole investire nei giochi mobile per Android e iOS avendo riscontrato il successo sperato

L’azienda spera ora che i giocatori alla ricerca di un’esperienza leggermente più approfondita saranno in grado di farlo quest’anno con Pokemon: Let’s Go, Pikachu! e Pokemon: Let’s Go, Eevee!. Entrambi sono previsti come esclusivi per Nintendo Switch il 16 novembre. Il presidente di Nintendo of America vede anche Fire Emblem Heroes che continua la sua forte prestazione e guida le vendite di Fire Emblem: Three Houses, un’altra esclusiva di Switch prevista per la primavera del 2019.

Nel frattempo, i due spin-off di Pokemon per lo Switch dovrebbero consentire ai giocatori di “passare” dalle offerte mobile di Nintendo a esperienze con console più intricate. Il nuovo capo delle operazioni globali del juggernaut giapponese ha già detto di voler investire nei giochi Android in modo più aggressivo. Infatti le prossime due versioni mobile della compagnia che si presenteranno sotto forma di anime JRPG Dragalia Lost e Mario Kart Tour, sono stati annunciati all’inizio di quest’anno.