Campus Party13

Fiera Milano Rho. Dal 18 luglio al 22 luglio, Milano diventa la città a più alta concentrazione di giovani digitali. Cinque giorni non stop, 4.000 tende, 7 palchi, 20.000 visitatori attesi, 350 speaker provenienti da tutto il mondo, 450 ore di contenuti, centinaia di partner (tra aziende, istituzioni, community e università).

Questi i numeri della seconda edizione di Campus Party, la tappa italiana del più grande festival internazionale sul mondo dell’innovazione e della creatività.

L’invito del Campus Party di quest’anno è accattivante: “Riscriviamo insieme il codice sorgente dell’Italia“. Una vera e propria immersione nella più pura tecnologia, dedicata ai giovani fra i 18 e i 35 anni. L’evento è un appuntamento in cui trovare ispirazione, formarsi ma anche confrontarsi h24 sui temi caldi del futuro, spaziando tra 5 aree tematiche: scienza, imprenditoria, coding, intrattenimento e creatività. È qui che si incrociano i destini e i talenti di chi già opera o sogna di lavorare nei campi del hi-tech, ma anche dello storytelling, dell’animazione 3D, dell’open source e di altri codici che verranno inventati.

L’evento diventa quindi anche un grande contenitore di opportunità, che offre la possibilità ai presenti di mettersi in mostra davanti alle migliori aziende italiane e internazionali. I main partner di Campus Party sono AXA, tra i primi brand assicurativi al mondo; Nexi, la paytech delle banche leader in Italia nei pagamenti digitali e IGPDecaux, numero uno nella comunicazione su spazi e servizi pubblici metropolitani.

Importante novità di questa edizione è la Job Factory, area in cui i partecipanti e le aziende possono conoscersi e svolgere diverse attività insieme. Un’occasione davvero unica per avere la possibilità di presentarsi a manager e dirigenti aziendali, mostrare il proprio talento, scambiare opinioni con loro e trovare lavoro!

Per partecipare alla seconda edizione di Campus Party Italia (CPIT2) è possibile acquistare il biglietto online alla sezione dedicata sul sito ufficiale.

Come si articola Campus Party

Il Festival si sviluppa in tre spazi distinti:

  • Arena: lo spazio al centro dell’evento dispone di 7 palchi che ospiteranno talk, panel, interviste e 5 aree workshop, con relatori di spicco nel panorama nazionale ed internazionale. Luogo di lavoro e di sfide con numerosi CPHack – esclusivo format per le hackathon di Campus Party – realizzati in collaborazione con tree, Open Innovation Partner dell’evento. Previsto anche divertimento senza fine: con Meet&Greet, attività speciali, dj set e attività autogestite dai partecipanti.
  • Experience: luogo dove poter toccare con mano il futuro e le tecnologie innovative (robot, VR, AR, simulatori, tornei e aree dedicate al gaming e all’e-sports). Produttori, creativi, aziende, istituzioni e università, inoltre, esporranno soluzioni e progetti all’avanguardia.
  • Village: la zonadi riposo del campusero. Con un vero e proprio campeggio allestito all’interno della fiera, dove riposare in tende fornite dall’organizzazione per tutta la durata della manifestazione, e altre infrastrutture dedicate al relax, Campus Party è il più grande geek camping al mondo.

Ospiti e speaker che si avvicenderanno a Campus Party

Saranno 350 gli speaker che saliranno sui palchi di Campus Party. Tra i primi nomi spiccano Lena de Winne, Ceo di Asgardia – la prima “nazione spaziale” della storia; Fernando Ferroni, presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; Loretta Falcone, space evangelist ed ex NASA.

Ci sarà anche James Hughes, Executive Director del “Institute for Ethics and Emerging Technologies” e autore di “Citizen Cyborg: Why Democratic Societies Must Respond To The Redesigned Human Of The Future”. In questo libro distopico si afferma che il futuro post-umano migliore sia possibile solo attraverso la fusione con la tecnologia.

Per l’intrattenimento serale, è già confermato il concerto di musica 8bit con Fabio Bortolotti, in arte Kenobit, che suonerà il suo Game Boy.