Ottobre è da un paio di anni il mese di riferimento per la presentazione degli smartphone Pixel e di altri prodotti annunciati nel corso dell’evento “Made by Google”. Il colosso americano dovrebbe mantenere la stessa tradizione anche quest’anno.

I Pixel 3 e 3XL dovrebbero essere introdotti quest’anno e diverse indiscrezioni hanno iniziato ad emergere sul web. Prima del lancio dei nuovi Pixel, in rete sono apparse le immagini delle protezioni frontali in vetro temperato dei prossimi top di gamma.

Il rendering trapelato della protezione dello schermo dello smartphone rivela che il Google Pixel 3 XL seguirà la tendenza attuale. L’immagine indica che l’area della tacca implementerà la fotocamera frontale, la capsula auricolare, i sensori e probabilmente un sensore per la tecnologia di sblocco del volto in 3D.

 

Trapelano in rete nuove immagini riguardanti i prossimi smartphone di Google

 

Sul fondo del vetro temperato, troviamo un taglio che potrebbe essere per la griglia dell’altoparlante, simile al suo predecessore. Il Pixel 3 standard dovrebbe arrivare con uno schermo con rapporto di aspetto 18: 9 e sul fronte un aspetto simile al Galaxy S8 e S9. Anche i ritagli sono gli stessi nella parte superiore ed inferiore.

Leggi anche:  Google Pixel 3 XL: alcune cover svelano dettagli chiave sul futuro smartphone

Si tratta di un enorme passo avanti da parte di Google in quanto l’azienda abbandonerà definitivamente il tipico display in formato 16: 9. Non abbiamo al momento, troppe informazioni disponibili sulle specifiche dei prossimi Pixel. Su entrambi i modelli dovremmo vedere un display AMOLED, unito ad un processore Qualcomm Snapdragon 845 e con RAM da 4/6 GB.

La memoria interna dovrebbe partire da 64 GB. Per quanto riguarda le fotocamere, non è chiaro se questa volta la società continuerà ad implementare il sensore singolo o seguirà la tendenza e passerà alla tecnologia con doppia telecamera posteriore. Google inoltre, nel corso dell’evento dovrebbe annunciare anche i suoi primi smartwatch a marchio Pixel insieme ai nuovi smartphone.