Sappiamo tutti che il Google I / 0 2018 si sta avvicinando e mancano sempre meno ore.  Google ha pubblicato un post sul blog che offre agli utenti un’idea di come utilizzare l’Intelligenza Artificiale (AI) per migliorare le proprie app, il servizio e la piattaforma riprogettata.

Google ha dichiarato nel post ufficiale del blog che, si allena un sistema software per raccogliere vari modelli utilizzando un certo numero di esempi. Questa capacità di Google di apprendere i modelli, correggersi e adattarsi è nota come apprendimento automatico. L’apprendimento automatico è il blocco fondamentale di base per molte delle funzionalità dell’azienda disponibili ad oggi.

Google ha anche elencato vari casi d’uso per la tecnologia AI utilizzata nelle app popolari. In termini di fotografia, la maggior parte degli utenti potrebbe avere un’idea di come il Pixel 2 usi l’intelligenza artificiale per rilevare il soggetto ed applicare l’effetto “profondità di campo” che utilizza per acquisire immagini di ritratto nitide.

Leggi anche:  Android 9 Pie: scoperti problemi con la ricarica rapida dei Pixel XL

Google implementa l’intelligenza Artificiale sulla maggior parte dei suoi servizi

 

Inoltre, le immagini vengono archiviate in Google Foto. Questa App utilizza anche il rilevamento degli oggetti per ordinare le foto di un utente, mostrandole in modo intelligente. Inoltre, i consigli personalizzati su Google Play Music ed i sottotitoli automatici sui video di YouTube sono basati sul machine learning.

Questo, a sua volta, offre suggerimenti basati sui loro interessi e sull’ora del giorno. Una delle funzionalità più popolari di Google Translate che consente ad un utente di scansionare un’immagine e vedere le traduzioni utilizza il riconoscimento ottico dei caratteri.

Sul fronte della produttività, Gmail utilizza l’intelligenza artificiale per suggerire 3 risposte, altrimenti note come risposte intelligenti, che si basano sull’e-mail ricevuta da un utente. Inoltre, la maggior parte dei prodotti Google sono ora supportati dall’AI. Tra questi troviamo i servizi inclusi Maps, Trips e Google Assistant.