IPTVGuardare la televisione tramite i vari siti, o applicazioni, IPTV è un fenomeno in forte crescita. Nonostante questo, però, i rischi pericoli sono dietro l’angolo, bisogna prestare moltissima attenzione ed evitare di commettere errori che potrebbero compromettere definitivamente i dati sensibili e, perchè no, anche le carte di credito.

L’IPTV è uno dei fenomeni del 2017/2018, in seguito ad una crisi che, da ormai anni, attanaglia l’intero popolo italiano, in moltissimo sono ricorsi a metodi poco ortodossi pur di continuare vedere partite, film, serie tv e quant’altro. Con un dispositivo portatile ed una connessione ad internet, infatti, è possibile collegarsi ad un vero e proprio mondo sommerso dalle grandissime potenzialità.

IPTV: tutti gli utenti sono in serio pericolo

Non tutto è oro ciò che luccica, alle spalle di un sito IPTV (ma anche di un’applicazione) si potrebbero celare problemi e grandi pericoli. Installando un’app, seppur presente correttamente sul Play Store di Android, il rischio è di portare all’interno dello smartphone virus in grado di rubare tutti i dati personali (oltre che quelli della carta di credito). Molte di queste, infatti, sono ambigue, poichè promettono la visione di canali, ma in realtà non la offrono. Tanti banner pubblicitari sono mostrati a schermo, senza poi sapere cosa accade in background. Sia chiaro, non stiamo dicendo che tutte le app IPTV sono malevole, ma è comunque necessario prestare la massima attenzione in merito.

Leggi anche:  Sky: utenti al settimo cielo, i nuovi regali sono davvero strepitosi

L’altro rischio si corre nel momento in cui si accede a contenuti illegali in Italia, come ad esempio i canali di Sky Mediaset Premium, in maniera gratuita. In questo caso, infatti, se scoperti la legge vi porterà a ricevere una sanzione amministrativa di 2000 euro o una pena detentiva di 6 mesi.

Fate attenzione, evitate accuratamente tutto quanto scritto nell’articolo.